Axel Bakayoko: “Andrò in prestito”, Andrew Gravillon: “Devo ancora…”

Axel Bakayoko: “Andrò in prestito”, Andrew Gravillon: “Devo ancora…”

Dopo la vittoria dello scudetto con l’Inter Primavera i due giovani sono stati intervistati

di Federico Spagna, @federico_spagna

Dopo la vittoria in campionato con la Primavera, i due giovani nerazzurri Axel Bakayoko e Andrew Gravillon, in quanto francesi, sono stati celebrati dal quotidiano transalpino Le Parisien che di loro ha scritto: “Entrambi hanno dato il loro contributo nella costruzione del titolo”. Poi, il giornale è passato a intervistarli. Sulla vittoria del campionato tutti e due sono d’accordo: “Questa vittoria è più di un sogno e non pensavamo di vivere un momento così“. Bakayoko ha anche aggiunto: “Questo successo dimostra che non abbiamo sbagliato a partire così giovani per l’Italia (è arrivato nel 2013 ndr), è tutta una questione di motivazione e volontà. Non ho esitato un secondo e ho firmato, un club come l’Inter non si può rifiutare. Andando in Italia poi avrei avuto anche la possibilità di imparare una nuova lingua e sperimentare un’altra cultura. All’inizio mi sentivo perso, ma mi sono adattato. Il mio futuro? Lavoro per diventare un giocatore importante per l’Inter, ma credo che prima andrò in prestito in qualche club minore per fare esperienza. Esordio in prima squadra in EL? Non ci credevo che stavo giocando nel leggendario stadio Meazza“.

Sul suo futuro, invece, Gravillon ha risposto: “Ho ancora tanto da imparare ma tutto si fa con il lavoro e con la forza mentale”.

Pure Cauet che ha avuto modo di allenarli all’Inter ha detto la sua: “Sono arrivati che erano bambini e ora sono uomini. Axel è un attaccante un grado di fare breccia nelle difese avversarie con la sua velocità. Gravillon invece è un difensore solido attento e molto determinato. Credo che entrambi abbiamo tutte le qualità per giocare ad alti livelli in futuro”.

PAROLE DOLCI DI ICARDI A WANDA PER LA VACANZA ALLE MALDIVE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy