inter news

Accadde Oggi – 25 marzo 2004: Recoba fa il fenomeno, Inter batte Benfica 4-3 e passa i quarti di Coppa UEFA

Alvaro Recoba, Getty Images

Torna l'appuntamento con la storia nerazzurra: l'uruguaiano piega i portoghesi

Marco Accarino

"La puntata odierna di Accadde Oggi sposta le lancette del tempo fino alla notte di 17 anni fa, quando sul campo di San Siro si giocava Inter-Benfica. La gara valida per il ritorno degli ottavi di finale della competizione Coppa UEFA - che all'andata finì sullo 0-0 - si chiuderà con un roccambolesco 4-3 per i nerazzurri. Riviviamo insieme la serata.

"Dopo un paio di primi approcci dell'Inter, sono gli ospiti a passare in vantaggio: Nuno Gomes lascia partire un destro rasoterra potente e preciso che prima bacia il palo interno e poi si insacca a portiere battuto. Una doccia gelata per i tifosi del Meazza. Brividi quando qualche giro d'orologio dopo Armando serve ancora l'attaccante del club lusitano in area di rigore e questa volta, a differenza della prima, il pallone esce dopo aver toccato il palo esterno. Martins segna il gol del pareggio ma l'emozione dura poco: Vieri compie una irregolarità nel corso dell'azione, gol annullato. Niente si può dire però quando Karagounis giganteggia saltando tutta la difesa avversaria - portiere compreso - prima di servire a Martins il più gustoso dei palloni, solo da ribadire in rete praticamente dalla linea di porta.

"La ripresa porta in dote alla Beneamata il gol del vantaggio al 60esimo: è ancora Karagounis a propiziarlo. Il greco serve Recoba che dal limite dell'area di rigore calcia il pallone con un delicato colpo di mancino. Inutile il tentativo di opposizione dell'estremo difensore del Benfica José Felipe. Geniale dunque l'intuizione di Alberto Zaccheroni nell'inserire l'attaccante sudamericano appena una manciata di secondi prima della firma della rete. Il Chino è in giornata e lo capisce quando dopo una bella azione personale serve a Vieri il pallone del 3-1: l'attaccante italiano è scaltro a liberarsi con una finta di corpo dell'avversario alle sue spalle, trovandosi a tu per tu con il portiere dei portoghese che viene superato con una potente conclusione sotto la traversa. La gioia dura giusto una manciata di minuti e si esaurisce quasi del tutto al minuto 68, con Nuno Gomes che firma la sua personale doppietta sfruttando un bell'assist del compagno Simao. Ma la reazione interista è veemente: il trio d'attacco orchestra alla perfezione il pallone ed ancora una volta Recoba firma un assist, questa volta per il compagno Oba-Oba Martins che può dunque lasciarsi andare nella sua classica esultanza. La partita sembra non spegnersi mai del tutto e Tiago ne approfitta trovando la rete del definitivo 4-3. Il triplice fischio manda l'Inter ai quarti di finale dopo una partita clamorosa.

Potresti esserti perso