Al 45′ Torino-Inter 1-1: avvio choc e nerazzurri in 10, poi magia di Guarin

di

Partita estremamente complicata per l’Inter sul campo del Torino: i nerazzurri, sotto di un uomo, pareggiano proprio allo scadere con una prodezza di Guarin. Avvio choc per l’Inter già al 2′ con Cerci che sfugge sulla mancina e stampa il diagonale sul palo; ma è solo il preludio di ciò che succede due minuti dopo quando una lettura approssimativa della difesa nerazzurra permette a Cerci di anticipare Handanovic sottoporta: fallo in chiara occasione da gol e cartellino rosso per lo sloveno, con conseguente rigore per il Torino. Kovacic è il sacrificato per permettere l’ingresso di Carrizo che para il rigore di Alessio Cerci e dà spinta alle ambizioni nerazzurre, che vanno poi vicini al gol in due occasioni, con Taider e Palacio su doppia imbeccata di Guarin. Ma un’altra topica in difesa libera al 21′ Farnerud davanti alla porta: diagonale mancino e padroni di casa in vantaggio. L’Inter sfugge l’imbarcata, prende le misure e alla prima vera occasione passa: sull’angolo l’uscita di Padelli che smanaccia alza un campanile su cui arriva una spettacolare rovesciata di Guarin che indovina l’angolo. Ammoniti Taider, Gazzi e Farnerud.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy