Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Ecco quanto può incassare l’Inter dalla prossima Champions League

Ecco quanto può incassare l’Inter dalla prossima Champions League

Non solo la gloria in palio, ma anche parecchi milioni di euro

Pietro Magnani

La Champions League 2021/2022 sta per partire, con i sorteggi dei gironi in programma giovedì 26 agosto alle 18 a Istanbul. La UEFA, dopo aver rimesso al proprio posto le società dissidenti che hanno tentato qualche mese fa la scissione con la Super Lega, ha ora lo scettro del calcio europeo più saldo che mai per le mani, con buona pace di Juventus, Barcellona e Real Madrid, i club più "ribelli".

L'Inter, finalmente, ci arriva da testa di serie, in prima fascia, piccolo vantaggio che dovrebbe, almeno sulla carta, garantire un girone più abbordabile rispetto agli ultimi anni. La "Coppa dalle grandi orecchie" è sempre stata una competizione con un enorme fascino, non solo per la gloria e l'influenza che genera in tutto il mondo calcistico, ma anche per gli enormi introiti economici che può garantire. Aspetto non da sottovalutare, specie ora che post pandemia i club sono in enorme difficoltà.

Innanzitutto il montepremi complessivo, da redistribuire tra tutti i club partecipanti, comprensivo dei premi delle singole partite, passaggi ai gironi e vittoria dei turni a eliminazione diretta: da 1.95 a 2.022 miliardi di euro. Questi soldi verranno spalmati tra le varie squadre in percentuali già fissate in base a diversi fattori. Il 30% del montepremi complessivo (oltre 600 milioni di euro) verrà destinato in base alle prestazioni ed ai risultati ottenuti. Un altro 30% invece in base ai dati dei coefficienti di rendimento decennali nella competizione. Il 25% del totale, circa 500 milioni, è la quota fissa di partenza per la qualificazione, mentre il restante 15% (300 milioni) è legato alle quote variabili del market pool, ossia al mercato televisivo di riferimento del club preso in considerazione.

Le squadre italiane tra cui l'Inter, per la qualificazione ai gironi si sono già assicurate 15,64 milioni di euro. Per ogni vittoria poi ogni club si porta a casa 2,8 milioni e 930 mila euro per un pareggio. Con il passaggio agli ottavi l'Inter incamererebbe poi altri 9,6 milioni di euro, 10,6 per i quarti di finale, 12,5 con la semifinale, 15,5 per la partecipazione alla finale e, in caso di vittoria finale, altri 4,5 milioni di euro di montepremi. In sostanza, vincendo la Champions League 2021/2022, i nerazzurri incasserebbero ben 85,14 milioni di euro, 118 in caso di "utopica" vittoria di tutte le partite a disposizione.

Inoltre, una eventuale vittoria, apre anche le porte alla finale di Supercoppa Europea, che garantisce ulteriori 3,5 milioni di euro, 4,5 in caso di vittoria finale.