Champions League, Inter costretta a ridurre a venti i calciatori in lista. Ecco i dettagli

I nerazzurri alle prese con le restrizioni del Fair Play Finanziario

di Antonio Siragusano

Dopo una campagna acquisti che l’Inter sta per concludere in maniera oltremodo pregevole, il club nerazzurro dovrà iniziare a fare i conti con i regolamenti UEFA per quanto riguarda la stesura della lista per la Champions League. Per la Serie A c’è spazio per 25 calciatori, con 4 prodotti di un vivaio italiano (all’Inter sono abbondanti) e 4 provenienti dal settore giovanile del club (i nerazzurri non ne hanno più nessuno e 4 caselle rimarranno vuote). Per l’ambita competizione europea la situazione rimane più complessa.

In Champions League, come risaputo ormai da tempo, rientrano infatti i paletti del Fair Play Finanziario che obbligano l’Inter ad un pareggio economico fra acquisti e cessioni, con riferimento all’ultima lista europea di due anni fa (in Europa League). Anche qui, come ricostruito da La Gazzetta dello Sport, mancano i due prodotti del settore giovanile, per cui i posti scendono a 20: attualmente siamo già alla necessità di due esclusioni. A cui va da aggiungersi la variabile del pareggio di bilancio: con le cessioni effettuate rispetto all’ultima lista, l’Inter può già aggiungere Skriniar, Martinez e Nainggolan, ma è probabile che i due esclusi saranno acquisti pesanti a livello economico: rischiano specialmente Dalbert, Vecino e Gagliardini.

SEGUI TUTTE LE NEWS SUL MERCATO DELL’INTER MINUTO PER MINUTO

LEGGI ANCHE –> VRSALJKO, ACCORDO TOTALE CON L’ATLETICO MADRID: LE CIFRE DELL’AFFARE

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

CHELSEA-INTER, ICARDI UOMO ASSIST E GAGLIARDINI NON SPRECA: ECCO IL GOL!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy