Coronavirus, il dramma dell’ex Inter Colombo: “Hanno ricoverato mio padre. Restate a casa”

L’ex calciatore nerazzurro, protagonista con il Bari di Conte, racconta la sua esperienza personale legata alla pandemia

di Giuseppe Coppola

In una recente intervista rilasciata a tuttobari.it, l’ex calciatore nerazzurro Corrado Colombo, protagonista anche tra le fila del Bari di Antonio Conte, ha parlato dell’emergenza Coronavirus che ha colpito la sua famiglia.

CONTE – “Arrivai dopo la prima giornata di campionato, e nessuno pensava che avremmo potuto vincere il campionato. Giorno dopo giorno, grazie alla gran mole di lavoro di Conte, sul piano tattico, e del preparatore Ventrone, prendemmo coscienza di poter fare bene. Gli acquisti, a gennaio, di Guberti e Kutuzov completarono l’opera. L’apporto della società, in questo, fu fondamentale. Credo che tutti ricordino il 4-2-4 del tecnico salentino, e la capacità di quel modulo di mettere in difficoltà i nostri avversari. Durante la settimana, ci allenavamo da matti, con il preparatore atletico, una delle persone migliori che io abbia trovato nel mondo del calcio, che ci seguiva in una maniera incredibile”

CORONAVIRUS – “Non auguro a nessuno un’esperienza come quella che stiamo vivendo. Mio padre è ricoverato da cinque giorni a Milano per il Coronavirus. Mia madre è in isolamento. Io, figlio unico, abito a Pistoia, e non posso muovermi. È un’emergenza vera, l’unica arma che abbiamo per combattere il virus è restare in casa. Devono farlo tutti”

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Le parole di Esposito e Cordoba, le ultime sull’Inter. Schelotto IN ESCLUSIVA a Passioneinter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy