Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

LAZIO-INTER

Lazio-Inter, Inzaghi: “Non possiamo perdere la testa in partite del genere”

Simone Inzaghi, Getty Images

L'analisi del tecnico

Pietro Magnani

Le parole di Simone Inzaghi, tecnico dell'Inter, al termine della sfida di campionato contro la Lazio. Ai microfoni di Dazn, l'allenatore ha dichiarato:

"Penso che abbiamo fatto la miglior partita tra le ultime. Quando eravamo in vantaggio abbiamo gestito male l'ultimo passaggio. Poi abbiamo regalato un rigore che non devi concedere e preso il 2 a 1 un po' così. Non possiamo perdere la testa così, ci sta che l'arbitro non fischi e loro non mettano fuori la palla. Questa è una battuta d'arresto che non ci voleva. Il goal? Lautaro Martinez era di spalle, non può vedere la situazione. Ma non voglio parlare di questo, analizzo che una squadra come la nostra, passata in vantaggio e che ha giocato una buona partita, non può finire con un risultato così".

"La Lazio è una grande squadra, non puoi dargli la possibilità di tornare in partita. Avevamo gestito bene la palla fino al pareggio, poi abbiamo pagato le conseguenze dei nostri errori. Dovevamo rimanere lucidi anche dopo il 2 a 1 e cercare di portare a casa il pareggio, abbiamo avuto le occasioni per farlo. Invece sul goal di Savic lo abbiamo lasciato solo".

"L'accoglienza dei miei tifosi mi ha emozionato, sono stato molto felice. Poi al fischio di inizio ho cercato di fare il professionista e dare il 100% per la mia attuale squadra. Rimane il rammarico per esserci complicati la vita e la classifica da soli. Avevamo tenuto il campo alla grande, ma non siamo riusciti ad ammazzarla. Sono mancate la cattiveria e la lucidità nell'ultimo passaggio. Ora saranno 2 giorni di analisi". 

In conferenza ha poi aggiunto: "Se guardo il risultato sono preoccupato, ma se guardo la prestazione sono fiducioso. Sarà una sconfitta da analizzare, per 60' siamo stati bene in campo ma dovevamo ammazzare la partita. Il nostro errore è stato farli rientrare. Dobbiamo lavorare sapendo che gli episodi possono succedere. Bisogna essere più forti, andare oltre e cercare di capire che dopo aver preso gol bisognava rimanere in partita e non prendere il terzo con un solo giocatore della Lazio a saltare di testa. Lo Sheriff? Squadra strana? No è forte, organizzata. Dovremo fare un'ottima partita martedì".

 

tutte le notizie di