Pagelle, Torino-Inter 3-3: Palacio immenso, Guarin ritrovato. Cosa succede alla difesa?

di Claudio Colombrita, @interclaudio87

di Claudio Colombrita

HANDANOVIC: 5 – Frana addosso a Cerci e viene punito con la pena più severa. SFORTUNATO.

CARRIZO (dal 7′): 6 – Entra e si trova subito davanti Cerci dagli undici metri, para il rigore e si presenta bene, poi all’ultimo si fa uccellare da Bellomo in maniera assurda. FOLLE.

JUAN: 6 – Tiene meglio dei suoi due compari e non è poco… LUCIDO.

ROLANDO: 5 – Non convince affatto e nei primi 15 minuti non ne combina una giusta, troppo lento e fuori posizione. MOVIOLA.

RANOCCHIA: 5,5 – Cercasi disperatamente sicurezza perduta, sembra un altro giocatore, trema insieme ai suoi compagni che è un piacere…

TAIDER: 5 – Confuso, fuori posizione, nervoso, avulso dal gioco, una prova da dimenticare.  SPAESATO.

BELFODIL (dal 61′): 7 – Entra con un piglio determinante, sulla destra spacca la difesa avversaria e serve a Palacio l’assist facile facile per il terzo gol. Da applausi una giocata in mezzo a due avversari. TALENTO.

CAMBIASSO: 6 – Cerca di trascinare la sua squadra con grinta e determinazione, non perde la testa per tutta la partita. ESPERIENZA

GUARIN: 7,5 – Una prestazione che ci voleva, dopo tante buie che avevano messo in dubbio addirittura il suo futuro in nerazzurro, non solo il gol splendido di rovesciata in un momento decisivo ma anche tanta corsa e tante interdizioni preziose. RUGGITO.

JONATHAN: 5,5 – Nel primo tempo lui e Rolando combinano pasticci e dal suo lato si balla manco si fosse in discoteca, prova qualche spunto interessante e si assesta nella ripresa. TIMIDO.

NAGATOMO: 5,5 –  Soffre su Cerci durante tutto l’arco della ripresa e sembra anche sulle gambe, si sta un pò perdendo la sua proverbiale spinta. DISCENDENTE.

KOVACIC: sv – Doveva essere la sua partita, non ha nemmeno il tempo di allacciarsi gli scarpini.

PALACIO: 8 – Protagonista con la maglia argentina, viaggi e lunghe trasferte e lui sembra più fresco che mai, lasciato solo per tutta la partita, causa l’uscita anticipata di Kovacic dal campo, gioca una partita esemplare fatta di tanto sacrifici e dei guizzi decisivi al momento giusto. Preziosissimo in fase difensiva soprattutto sui calci piazzati. IMMENSO.

WALLACE (dal 80′): 5 – Entra e in dieci minuti riesce a rendersi protagonista…in negativo, come si fa a fare un fallo così ingenuo su un raddoppio. Mazzarri se lo sbranerà… SCIAGURATO.

MAZZARRI: 6,5 – Giusto togliere Kovacic, forse poteva rischiare Samuel dal primo minuto visto il momento nero dei suoi difensori, legge bene la partita e inserisce Belfodil al momento giusto. Wallace vivrà i momenti peggiori della sua vita, ne siamo sicuri, dopo la sciocca punizione concessa. ABILE LETTORE.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy