Sala: “Anch’io ho votato a favore del nuovo stadio. Ma ad oggi non è un progetto accettabile”

Sala: “Anch’io ho votato a favore del nuovo stadio. Ma ad oggi non è un progetto accettabile”

Il sindaco di Milano ha comunque mostrato un’apertura

di Antonio Siragusano

E’ stata una giornata davvero importante quella di oggi, non solo per via dell’assemblea degli azionisti dell’Inter che si è svolta nel primo pomeriggio, ma anche perché il Consiglio Comunale di Milano ha finalmente dato il primo sì – seppur condizionato – al pubblico interesse per la costruzione del nuovo San Siro. Al termine della votazione, alla quale ha preso parte anche il sindaco Giuseppe Sala, proprio il primo cittadino milanese ha commentato il risultato raggiunto quest’oggi, inviando l’ennesimo monito ad Inter e Milan.

Queste le parole riportate da gianlucadimarzio.com: “Io sono contento del parere favorevole ma quello che ne ricavo è che quello che è il progetto delle società come è oggi non è un progetto che è accettabile. Quindi è da qua che si ricomincia a lavorare a livello di giunta. Ho votato anche io e ho votato favorevolmente. Quello che penso è che i volumi che sono stati chiesti sono volumi non realistici, sono eccessivi. Adesso parte la discussione vera con le società. Credo che le società siano consapevoli del fatto che il piano che ci hanno proposto era un piano troppo a loro favore. Non si può vedere un singolo aspetto perché sono tanti, e se si arrivasse ad un accordo si arriverà lavorando su più aspetti. Dobbiamo riportare questa proposta un po’ più nell’interesse del Comune”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Bilancio approvato: numeri da record. La promessa di Zhang, l’annuncio di Marotta sul mercato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy