inter news

Accedde Oggi – 17 marzo, l’Europa sorride all’Inter: nel ’94 Manicone stende il Dortmund, nel ’98 West stende lo Schalke

Marco Accarino

"E' il 17 marzo del 1998 quando l'Inter - forte della vittoria dell'andata a San Siro grazie, neanche a dirlo, a Ronaldo - vola in Germania per affrontare il ritorno dei quarti di finale di Coppa UEFA contro lo Schalke 04. La partita è da subito frizzante: Ronaldo e Wilmots ci provano ma non hanno fortuna, così come Max. E' lo Schalke però a fare la partita ed a sfiorare il vantaggio più volte nel corso del match. Limpida l'occasione - mal sfruttata - capitata sui piedi di Ronaldo che, lasciandosi ingolosire dal centro personale, prova un tiro dal limite senza accorgersi di Kanu in ottima posizione. Inutili anche i tentativi di testa di Ivan Zamorano. Per vedere la gara sbloccarsi c'è bisogno di attendere il 92esimo: Gossenss trova l'angolino sotto il sette della porta nerazzurra. Si va ai supplementari. L'incubo pare potersi paventare da un minuto all'altro, ma non appena l'arbitro fischia l'inizio, l'Inter si procura una punizione in zona offensiva. La punizione cade sulla testa di Taribo West, arrivato a Milano l'estate di quella stagione, e finisce col gonfiare la rete. L'Inter dà un calcio alle paure e passa in semifinale.

Potresti esserti perso