Borja Valero: “Rivoglio la Champions. Il Milan me la tolse in modo strano…”

Borja Valero: “Rivoglio la Champions. Il Milan me la tolse in modo strano…”

Il centrocampista parla a La Gazzetta dello Sport

di Donato Cerullo, @donatocerullo

BORJA VALERO ANNUNCIA: “INTER IS COMING!”

Borja Valero è uno dei nuovi acquisti della squadra di Luciano Spalletti, un pensatore che si è prefisso di fare di tutto per riportare l’Inter al vertice del calcio mondiale. Il centrocampista spagnolo in un’intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato degli obiettivi da raggiungere nella prossima stagione con la maglia nerazzurra.

CHAMPIONS “Ci sono andato molto vicino nel mio primo anno a Firenze, nel 2013, ma il Milan ci soffiò il terzo posto in un modo strano… La Champions è la più bella competizione del mondo, vorrei tanto tornare a giocarla”.

REAL MADRID “Sono tifoso delle Merengues. Ancor più di me, lo sono mia moglie Rocio, che è sfegatata e ha l’abbonamento da quando ha 9 anni, e mio figlio Alvaro. Potete immaginare da che parte stessimo nella finale di Cardiff…”.

JUVENTUS – “Non sarei mai andato alla Juventus perché so cosa significa per un tifoso fiorentino. Bernardeschi? Ognuno fa le scelte che crede. A Firenze la Juve l’ha già battuta più di una volta. La Juve è forte, ma non imbattibile. Basta affrontarla senza timore, guardandola negli occhi. Lo hanno confermato squadre che ora le sono più vicine e che hanno mostrato un ottimo calcio“.

SPALLETTI“Lo conoscevo soltanto dall’esterno. È molto disponibile e simpatico, pure qui con i tifosi cinesi. Credo che lo si veda anche da fuori. Ma state certi che quando le cose non vanno bene sa farsi sentire dentro allo spogliatoio: proprio quello che ci serve”.

MONDO SUNING“Per ora ho conosciuto solo Steven, che ci ha salutato prima della partenza. Ma vedere che azienda hanno creato mi ha fatto un’impressione enorme. Ora che hanno preso l’Inter, spero che ci siano i presupposti per tornare ai vertici”.

VECINO “Un ragazzo giovane e molto forte, con grandi margini di miglioramento. Quando parte palla al piede è molto difficile fermarlo. E ha un buon tiro”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy