CM.com – Handanovic ancora titolare: rinnovo nel cassetto. Radu alle sue spalle, Musso piace tantissimo ma…

CM.com – Handanovic ancora titolare: rinnovo nel cassetto. Radu alle sue spalle, Musso piace tantissimo ma…

Il punto in casa nerazzurra sul fronte portieri in vista della stagione 2020/2021: Padelli sarà il terzo portiere

di Raffaele Caruso

Dopo l’emergenza in porta affrontata questa stagione a causa dell’infortunio di Samir Handanovic, la dirigenza dell’Inter sta lavorando anche sul fronte portieri in vista della prossima stagione. Fabrizio Romano, noto esperto di mercato, fa il punto delle strategie nerazzurre su Calciomercato.com: “Handanovic rimarrà il titolare e il suo rinnovo di contratto è nel cassetto, non c’è alcun dubbio in tal senso, una scelta approvata in prima persona da Antonio Conte. Alle sue spalle il grande favorito è Andrei Radu, protagonista al Genoa prima dell’arrivo di Perin e poi girato in prestito al Parma; l’Inter lo ha cresciuto in casa e lo riporterà alla base con l’intenzione di tenerlo in rosa da vice Handanovic. Con Padelli a completare la programmazione del club come quest’anno”.

Affare Musso:Infine, le considerazioni sono in corso anche per Juan Musso. Perché il portiere argentino dell’Udinese piace moltissimo alla dirigenza nerazzurra da tempo, l’Inter lo tiene in considerazione come potenziale erede di Handanovic ma al momento i 30 milioni chiesti dalla famiglia Pozzo sono troppi. Se non ci fossero sconti o inserimenti di contropartite, si potrebbe rinviare il discorso al prossimo anno. Sempre che non si vadano ad attivare altri club: Musso piace a tanti, il Milan lo considera un’idea seria se dovesse andar via Donnarumma. Un giro di portieri che può aprirsi, intanto l’Inter con Handanovic e Radu si sente già al sicuro”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Attesa per Lautaro, conferme su Cancelo. L’Inter insiste per Cavani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy