GdS – Ibra-USA matrimonio finito: Zlatan vede la Serie A, è contesa tra due club

GdS – Ibra-USA matrimonio finito: Zlatan vede la Serie A, è contesa tra due club

Il legame tra il campionato italiano e il campione svedese è ancora molto forte

di Luca Zuaro

Zlatan Ibrahimovic sembra aver chiuso definitivamente con la MLS. Dopo l’uscita dai playoff contro gli L.A.FC. di Carlos Vela, con tanto di gestacci al pubblico e battibecchi con lo staff avversario, Ibra si presenta ai microfoni in maniera fortemente polemica. Come riportato da La Gazzetta dello Sport infatti, l’attaccante svedese ha dichiarato quanto segue: «Non so che farò l’anno prossimo. Se resterò sarà un bene per la MLS perché cosi tutto il mondo la seguirà. Se vado via nessuno si ricorderà della MLS». E ancora: «Questo è stato come un allenamento per me, stadio troppo piccolo. Io sono abituato a giocare davanti 80mila persone».

Sembra dunque essere arrivata al capolinea l’esperienza dell’ex Inter negli States. Al momento sono tantissimi gli scenari che si profilano per il suo futuro ed Ibra sembrerebbe aver intenzione di prendere in considerazione tutte le opzioni; l’unica prospettiva impensabile è quella del ritiro in quanto, nonostante la carta d’identità segni 38 anni, Zlatan rimane convinto di poter ancora essere un giocatore determinante. In effetti in Serie A un giocatore del suo calibro potrebbe ancora fare la differenza, e di conseguenza molte squadre italiane si sono mosse per poter accaparrarsi le sue prestazioni sportive durante il mercato di gennaio: inizialmente in corsa sembrava esserci anche l’Inter, squadra che già conosce e che ha la potenza economica per sostenere una spesa comunque significativa. Nonostante non si sia completamente ritirata dalla lotta al suo acquisto, la società nerazzurra sembra essere passata leggermente in secondo piano, sia per l’esplosione del suo baby talento Sebastiano Esposito, sia per la maggiore necessità di acquistare un centrocampista nella sessione invernale. Le squadre che dunque al momento rimangono fortemente in corsa sono due: Napoli e Bologna. In entrambe risulta fondamentale il ruolo dell’allenatore: infatti, sia con Ancelotti sia con Mihajlovic lo svedese ha un rapporto professionale e personale molto stretto.

Consolidato ciò, quello che farà la differenza sarà la determinazione di Ibra nel voler combattere per una o per l’altra causa: il Napoli vorrebbe finalmente porre fine all’egemonia Juventus in Italia, mentre il Bologna sogna un posto in Europa.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Bologna-Inter, le formazioni ufficiali: Lazaro dal 1′. Pink Bari-Inter Women termina 1-1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy