Cassano: “Tornerò per fare la differenza: non sono un pippone come altri. Esperienza a Madrid? A mio figlio dico che…”

Cassano: “Tornerò per fare la differenza: non sono un pippone come altri. Esperienza a Madrid? A mio figlio dico che…”

L’ultima squadra in cui il fantasista barese ha militato è stato l’Hellas Verona, lasciato però prima dell’inizio ufficiale della stagione

di Marco Accarino, @AccarinoMarco
intervista cassano

Torna a parlare Antonio Cassano dopo mesi di silenzio stampa. L’ex calciatore dell’Inter è stato intervistato da Sky Sport ed ha esordito con una frase “ad effetto” degna del miglior Fantantonio: “Io sarò un calciatore in eterno a differenza dei pipponi: loro si definiscono ex perché in campo erano proprio dei pipponi”. Ironie a parte l’attenzione si è poi spostata sul suo rientro in campo: “Tornerò, non so quando, ma ho voglia di tornare. In un mese ho perso 5 kg: voglio giocare non per denaro, ma per divertirmi, per orgoglio e per rivincita. Voglio dimostrare di poter ancora fare la differenza e ne sono convinto al 100%. La squadra ideale per rientrare? Una squadra che abbia un’idea di gioco precisa e con giocatori interessanti. Se devo tornare in una squadra che lotta per non retrocedere me ne sto a casa con la mia famiglia. Vorrei anche un allenatore capace di credere in me e puntare sul giocatore che sono”.

Inevitabile una domanda sul “fattore cassanate“: “Chi mi prende deve metterle in conto, ma ora ne faccio molte di meno perché sono padre di due ragazzi che stanno crescendo. Il più grande mi chiede perché non sono rimasto a Madrid per tanto tempo: gli ho risposto che non sono durato tanto perché ero pazzerello. Quando entrambi saranno cresciuti potrò raccontare qualche dettaglio in più”.

Leggi anche–> Clamoroso Milan: Mirabelli è in bilico! Al suo posto c’è Sabatini?

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

JULIO CESAR DA’ L’ADDIO AL CALCIO: IL MARACANA’ IN LACRIME PER LUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy