Guardiola si sfoga: “ ’Voglio essere a Lisbona’, questo conta! All’Inter quando non vinci…”

di

Guardiola semifinale infuocata: ?In partite come questa c’è solo una cosa che fa la differenza?.

Si terrà stasera la partita che decreterà la prima finalista della Champions League. All’Allianz Arena, Bayern Monaco e Real Madrid si sfideranno per ottenere il biglietto d?andata a Lisbona. All’andata era finita 1 a 0 e c’è chi sostiene che le merengues si sentano già con un piede in finale.Pep Guardiola non ha resistito. Eccola replica del tecnico nella conferenza stampa di ieri sera, mandata in onda da Sky: “Le vostre critiche ci sono, ma devo accettarle, il mio mestiere è accettare le critiche altrimenti devo andare a casa. E normalmente, in una grande squadra, quando tu non vinci, sono critiche. Ma non succede solo al Bayern, succede al Barcellona, alla Juve, all’Inter, al Milan, nelle grandi società, quando tu non vinci ci sono le critiche e vuol dire che qualcosa hai fatto male. Devi accettarlo. In queste partite c’è un’altra cosa che va al di là di tutto, di giocare bene o male, la tattica, la grinta, la difesa, l’attacco, che quando tu calci in porta, ci deve essere dentro la tua testa un’idea: Voglio cazzo essere a Lisbona! Questa è la differenza in questa partita. Tutto rimane lì, quando uno difende, difende perché vuole essere a Lisbona e quello fa la differenza, la voglia di essere in una finale di Champions. Quello fa la differenza in partite come queste“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy