Insigne torna sui fatti di Inter-Napoli: “Ho vissuto male la squalifica, ma dopo i buu razzisti ho perso la testa dal nervosismo”

Insigne torna sui fatti di Inter-Napoli: “Ho vissuto male la squalifica, ma dopo i buu razzisti ho perso la testa dal nervosismo”

Il giocatore ha scontato i due turni di squalifica dopo il comportamento scorretto in Inter-Napoli

di Paolo Messina

Sconfitta sfiorata con gol salvato sulla linea e vittoria raggiunta all’ultimo respiro con la zampata da grande opportunista d’area di rigore di Lautaro Martinez. Inter-Napoli, se guardata solo in quest’ottica, è stata una serata memorabile. Peccato che di memorabile ci sia stato poco nei fatti accaduti fuori dallo stadio e in alcuni spicchi del Meazza durante i novanta minuti. I buu razzisti hanno inciso sulla gara e gli stessi giocatori napoletani non sono riusciti a reggere i pesanti insulti rivolti al compagno di squadra di colore.

In particolare, Lorenzo Insigne ha perso letteralmente la testa. Incapace di far finta di niente, l’esterno d’attacco italiano s’è lasciato andare a proteste di ogni tipo e a calcio senza motivo indirizzati a Keita Baldé. L’espulsione è stata la normale conseguenza di tutta la vicenda. A distanza di settimane e dopo aver archiviato decisioni discutibili di ogni genere, si ritorna a parlare dell’accaduto. Proprio lo stesso calciatore napoletano è stato intervistato da Il Mattino, in relazione al ritorno del Napoli al Meazza sponda milanista: “Senza l’espulsione di Koulibaly a San Siro non sarebbe arrivata nemmeno la mia. A volte il nervosismo mi fa perdere la testa ma dovrei controllarmi di più. Questa squalifica l’ho vissuta male, abbiamo perso punti importanti a Milano. Ma è un capitolo chiuso, ora pensiamo alle gare che abbiamo davanti.”

LEGGI ANCHE – > LionRock Capital è il nuovo socio di minoranza: acquistato il 31,05% di Thohir

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

LIVE MERCATO – SEGUI TUTTE LE NOTIZIE DI MERCATO DELL’INTER IN DIRETTA

GABIGOL BECCATO: LA SIMULAZIONE È CLAMOROSA!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy