Mercato – Gli agenti di Eder e Bastoni oggi nella sede dell’Inter: si cerca la stretta sulle contropartite di Barella. La situazione

Mercato – Gli agenti di Eder e Bastoni oggi nella sede dell’Inter: si cerca la stretta sulle contropartite di Barella. La situazione

L’attaccante dello Jiangsu può decurtarsi lo stipendio

di Lorenzo Della Savia

Nicolò Barella all’Inter, forse ci siamo. Dopo qualche giornata interlocutoria nella quale era stato pericolosamente ventilato il possibile inserimento di qualche altro club – italiano e non – ora la situazione con i nerazzurri dovrebbe trovare punto di sblocco. Il nodo era sempre lì, nelle contropartite, perché è arcinoto che il giocatore voglia sposare la causa nerazzurra e così – pare di capire – sarà.

Oggi pomeriggio nella sede dell’Inter sono state ore di contatti, di accordi, di intese. L’amministratore delegato Giuseppe Marotta – come spiega GianlucaDiMarzio.com – ha visto Manuel Montipò, Fausto Pari e Paolo Castellini, tutti collaboratori di Tullio Tinti e tutti facenti parte l’entourage di Eder e Alessandro Bastoni per definire la loro partenza al Cagliari come contropartite, appunto, per Barella. Subito un dato importante: per Eder – di cui si era tanto parlato del nodo ingaggio per i 5,5 milioni che prende allo Jiangsu Suning – c’è la certezza che il giocatore abbia intenzione di tornare in Italia, e conseguentemente di decurtarsi lo stipendio per accettare la destinazione isolana. Situazione diversa per Bastoni, che sicuramente non recherà noie d’ingaggio a Giulini, il quale anzi è ben disposto ad accoglierlo: su di lui c’è una certa resistenza dell’Inter, che non vorrebbe perderne il controllo. Possibile dunque una recompra, onde evitare zaniolate di un’estate fa.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.000 interisti!

UFFICIALE – Inter, riscattato Politano: ecco il comunicato del club nerazzurro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy