CdS – Icardi, tentazione Sarri: il toscano cerca 40 gol per la Juve. Ma l’attaccante potrebbe avere altre idee

CdS – Icardi, tentazione Sarri: il toscano cerca 40 gol per la Juve. Ma l’attaccante potrebbe avere altre idee

Entro fine mese si dovrebbe arrivare a importanti novità

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

C’è un filo rosso che porta Mauro Icardi da Maurizio Sarri, e questo vale a prescindere dalla squadra che alleni il tecnico toscano. Chi ha buona memoria ricorderà il flirt del 2016 tra Maurito e il Napoli, poi conclusosi con un nulla di fatto, ma che tanto fece tribolare l’estate nerazzurra. Come spiega il Corriere dello Sport oggi in edicola, l’assalto di Sarri – allenatore in pectore della Juventus – potrebbe trovare replica tre anni dopo l’ultima volta, con l’allenatore ex Chelsea che lo vorrebbe proprio per la sua Juve.

L’opinione di Sarri su Icardi, del resto, sembra chiara: a Sarri Icardi piace, lo considera un profilo da 40 gol stagionali, nonché il miglior attaccante d’area attualmente disponibile su piazza. Chiaro è che ci sono, poi, delle situazioni che vanno per necessità fatte combaciare. Per esempio: c’è l’Inter che deve dare chiari motivi a Maurito per prendere le proprie cose e andarsene, possibilmente entro il 30 giugno, e forse questi potranno arrivare solo dal mercato: l’ostilità – almeno chiacchierata – di Conte non basta, visto che il giocatore vuole andare a Lugano. E non basta nemmeno Dzeko, ci vorrà quantomeno un Lukaku, ecco. Ultimo ma non ultimo, c’è di mezzo anche il volere di Icardi, che – secondo alcune vulgate – potrebbe puntare a rimanere all’Inter (benché in rottura totale col mondo) sino a gennaio 2020. Ma Sarri lo tenta: difficile immaginare che Icardi – o chi per lui – possa buttare giù la cornetta a priori.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

Pedullà: “Lukaku si è promesso all’Inter, disponibile alla riduzione dell’ingaggio. Con lo United invece…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy