TS – Resiste l’alternativa Rebic per l’attacco: c’è distanza con l’Eintracht. Ma priorità a Lukaku-Dzeko

TS – Resiste l’alternativa Rebic per l’attacco: c’è distanza con l’Eintracht. Ma priorità a Lukaku-Dzeko

I nerazzurri devono rinforzare l’attacco di Antonio Conte

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Ante Rebic: c’è pure lui nel novero degli attaccanti che piacciono all’Inter, e che – non ultimo – servono a Conte. A premere sull’acceleratore, per quanto riguarda la pista che porterebbe il giocatore dell’Eintracht Francoforte a vestire i colori nerazzurri, è in particolare Tuttosport, che oggi rilancia quelli che sono i passi fatti – sin qui – dall’Inter e quelle che sono le condizioni dettate dalla sopra citata società tedesca. Entrambe cose note da qualche giorno, di cui si dà conferma se non altro perché Marotta, una certa velocità di crociera, pare averla impostata. In attesa di capire se sarà necessario mettere il turbo.

Comunque: la proposta massima all’Eintracht è di 30 milioni di euro, a fronte di una richiesta di 40. Non certo un ostacolo insormontabile, visto e considerato che – ad esempio – Romelu Lukaku costa il doppio e che con la formula giusta il croato può essere portato a Milano. Prima, però, c’è da capire come voglia evolversi la questione Lukaku-Dzeko: anche perché qualche apertura, per entrambi, c’è stata: lo United può mandare il belga in prestito a condizione che a bilancio non gli cambi nulla (ergo, prestito oneroso da 17 milioni col resto che verrà pagato in seconda fase), alla Roma è stata proposta la rinuncia al 15% spettante all’Inter per la rivendita di Zaniolo. Rebic, per adesso, è relegato in lista d’attesa.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.000 interisti!

CdS – Icardi, calcio d’inizio allo scontro Juventus-Napoli: il giocatore preferisce i bianconeri, è guerra con l’Inter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy