Adani: “E’ un’Inter tutta da scoprire. Icardi ha due p***e così, ma per esplodere deve fare qualcosa in più”

Adani: “E’ un’Inter tutta da scoprire. Icardi ha due p***e così, ma per esplodere deve fare qualcosa in più”

La sua telecronaca contro il Tottenham ha fatto emozionare milioni di interisti

di Marco Accarino, @AccarinoMarco
intervista adani

Il doppio ex di Inter e Fiorentina, l’ex difensore italiano Daniele Adani, è stato intervistato in esclusiva da La Gazzetta dello Sport in edicola stamane. Queste le sue parole sui tanti temi che ha dovuto affrontare, con grande attenzione alle notizie di casa nerazzurra.

CRESCITA INTER – “E’ una squadra ancora tutta da scoprire. Ad inizio mercato hanno perso qualcosa con Rafinha e Cancelo, però poi hanno seguito un percorso interessante: quello di prendere giocatori nello stesso ruolo: ora tocca a Spalletti farli giocare insieme. Andranno valutati per intesa e risultati. Davanti dovranno essere in grado di interpretare gli schemi che chiede il mister, non serve solo capirli. Ed in questo i viola sono più avanti…”.

ICARDI VS SIMEONE – “Il Cholito segna 13-15 gol a stagione ed in più è un giocatore che ti fa salire la squadra: a livello di grinta, tecnica e malizia è pronto per il grande salto. Deve rendersi conto che è un gradino sopra agli altri. Icardi è un punto interrogativo. Deve migliorare a livello di resa, non tanto nella relazione con i compagni. Ha però due palle così…Oggi tutti gli attaccanti giocano a calcio ed aiutano nella manovra, è per questo che ad oggi è lui quello atipico. Se si toglie la fissazione dell’area di rigore, esplode completamente. Senza contare l’aiuto che Nainggolan può dargli!”

VITTORIA A SAN SIRO – Sarebbe importantissimo trovare la prima vittoria a San Siro in campionato. Quella di oggi è una sfida ancor più delicata di quella con la Sampdoria. Una vittoria con il gioco giusto aiuterebbe a livello mentale. Le due vittorie all’ultimo minuto dicono che l’Inter, a livello emozionale, c’è. Sa dare tutto quando serve e senza scomporsi”.

PRONOSTICO – Non mi piace farli, credo però che i giocatori fondamentali possano essere Perisic, Chiesa e Pjaca se gioca. La Fiorentina davanti è più coesa, ma se si giocherà a strappi credo che Ivan sia agevolato perché è il migliore in quel frangente”.

LEGGI ANCHE – Interisti on the road: Karamoh in gol all’esordio in Ligue 1, Gabigol festeggia la 200esima presenza con il Santos

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

Video – Ecco l’esultanza “Var” di Javier Zanetti dopo la fine di Sampdoria-Inter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy