Altobelli: “Il nuovo stadio di Inter e Milan? Lo facessero, ma che lascino stare San Siro: la storia non si tocca”

Altobelli: “Il nuovo stadio di Inter e Milan? Lo facessero, ma che lascino stare San Siro: la storia non si tocca”

Le parole dell’ex calciatore e bandiera dell’Inter: “Abbattendo lo stadio, abbattono la gente. E’ come mandare giù La Scala”

di Luca Tagliabue

Uno dei temi più caldi in casa Inter è sicuramente quello della costruzione del nuovo stadio in collaborazione col Milan, operazione che, dopo la presentazione dei due progetti finalisti, sembra sempre più vicina al via vero e proprio. A dire la sua sull’argomento questa volta è stato ‘Spillo’ Altobelli, ospite a TMW Radio:

“Sono anche per le cose moderne. San Siro è uno stadio vecchio, Inter e Milan vogliono uno stadio nuovo. Ma che lo facessero, ma guai a toccare San Siro. Abbattendo lo stadio, abbattono la gente. E’ come mandare giù La Scala. La storia non si tocca. Sono d’accordo nel ristrutturare il Meazza, si può fare. Bisogna rimetterlo a posto, questo è sicuro, ma non vedo il disastro che vedono altri. Altrimenti serve un altro stadio ma senza toccare quello esistente”.

La bandiera del club nerazzurro si è poi espressa sulle possibilità degli uomini di Conte di contendersi lo scudetto con la Juventus: “La Juve è più avanti come progetto, lo dimostrano gli scudetti vinti. L’Inter aveva Icardi, Perisic, Nainggolan, ma sappiamo che si è dovuto mollare questo progetto. Ora ne è nato un altro, serio, che pensavo avesse bisogno di più tempo. C’è Conte, è tornato Oriali. Il gap si è accorciato, ci sta a perdere contro la Juve. Ha delle carte che può giocarsi, è di sicuro la rivale di Juve e Napoli”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.900 interisti!

UFFICIALE – L’esito degli esami strumentali per l’infortunio di Sanchez: il comunicato del club

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy