Berardi-Inter, un amore mai sbocciato: dalla notte di Madrid allo stop di Suning

Berardi-Inter, un amore mai sbocciato: dalla notte di Madrid allo stop di Suning

Il talento del Sassuolo, a lungo sulla lista dei desideri dei nerazzurri, oggi sfida la sua squadra del cuore

di Donato Cerullo, @donatocerullo
berardi inter

L’interesse dell’Inter per il calciatore di origine calabrese non è recente, risale a parecchie sessioni di mercato fa, quando Berardi segnava in A al ritmo dei grandi bomber del passato, come Piola.

Il mercato di questa estate aveva lasciato capire che ci sarebbero stati grandi colpi ma l’improvviso stop agli investimenti di Suning e le intenzioni del nuovo tecnico Luciano Spalletti hanno bloccato tutto. L’allenatore toscano ha preferito scegliere altri profili da trattare e orientarsi su giocatori diversi piuttosto che investire 40 milioni sull’ala del Sassuolo. Anche il ds Ausilio ha scelto di percorrere questa strada, ma non ha mai nascosto una passione per Domenico, così come lui non lo ha fatto per i colori nerazzurri. In un’intervista di maggio, a poche giornate dalla fine del campionato, disse: “Sono nato con il cuore nerazzurro perché certe cose i genitori le passano ai figli e vinse la fede di papà Luigi e di mio fratello Francesco, non quella di mamma Maria che tifa Juve. Da bambino mi riempì gli occhi Ronaldo il Fenomeno, a 15 anni toccò a Milito: la sera di Madrid presi la mia bandiera e andai con gli amici a festeggiare” chiaro segnale che in fondo sperava in una chiamata dei nerazzurri.

Oggi Mimmo incontra l’Inter, a cui segnò un gol nei minuti finali dell’ultima giornata del girone di andata del campionato 2015/2016 che regalò il titolo d’inverno al Napoli.

 

LEGGI ANCHE – LE FORMAZIONI UFFICIALI DI SASSUOLO-INTER: SPALLETTI SORPRENDE TUTTI!

LEGGI ANCHE – SKRINIAR, GUARDIOLA NON MOLLA!

 

TRIPLO ICARDI: QUELL’INTER-SASSUOLO 7-0 DEL 2014

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy