Bergomi: “Demolire San Siro? Un delitto, mi piange il cuore. Potrebbe diventare la casa della Nazionale”

Bergomi: “Demolire San Siro? Un delitto, mi piange il cuore. Potrebbe diventare la casa della Nazionale”

Lo Zio si schiera a difesa di quello stadio che lo ha visto protagonista di molte partite: “In alternativa potrebbe essere usato per ospitare le finali”

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

Che fare con San Siro? La questione legata al futuro dello stadio milanese tiene più che mai banco in queste ore, con tanti tifosi ed ex giocatori che si schierano per il “salvataggio” dello storico impianto dalle logiche economiche e di mercato.

In prima linea a difesa del Meazza si schiera anche Giuseppe Bergomi, storica bandiera nerazzurra che in quello stadio ha vissuto infinite battaglie: “Mi piange il cuore pensare alla demolizione di San Siro. Parliamo di due squadre che han fatto la storia del calcio mondiale. Buttare giù il Meazza sarebbe un delitto, potrebbe diventare il nostro Wembley, dove giocare le finali, o farlo diventare la casa della Nazionale”. 

“Alessandro Antonello” – conclude lo Zio – “, mi diceva che sarebbe preferibile costruire uno stadio nuovo rispetto a ristrutturare San Siro: l’adeguamento avrebbe costi enormi e sarebbe anche molto pericoloso”.

piuletto

ESCLUSIVA – Rubén Sosa: “Icardi? Con Bergomi era un’altra cosa. Vi svelo il segreto delle mie punizioni”. E su San Siro…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy