Bologna-Inter, Conte (Sky): ”Abbiamo dato un segnale importante. Lukaku-Lautaro? Il feeling cresce. La Juve e lo scudetto…”

Bologna-Inter, Conte (Sky): ”Abbiamo dato un segnale importante. Lukaku-Lautaro? Il feeling cresce. La Juve e lo scudetto…”

La squadra nerazzurra batte in rimonta il Bologna e torna in vetta al campionato in attesa di Torino-Juventus

di Raffaele Caruso

Un’altra vittoria sofferta ma voluta a tutti i costi, l’Inter è sempre di più lo specchio del suo allenatore. Al termine dell’1-2 conquistata in extremis al Dall’Ara contro il Bologna, Antonio Conte si è concesso ai microfoni di Sky Sport per analizzare la prestazione dei suoi.

Ecco le sue parole: ”C’è stata una grande risposta, il gol che abbiamo subito è una palla che è passata sotto le gambe di de Vrij. Un autogol che ci poteva ammazzare. Questi ragazzi hanno dimostrato grande forza, è una bella notizia per noi. Quando le cose sono sempre belle e facili è difficile valutare queste cose, venire qui e vincere meritatamente contro una squadra come il Bologna è un buonissimo segnale. Era la quinta partita in pochi giorni, abbiamo dato un segnale importante soprattutto a noi”.

La lotta a distanza con la Juventus: ”Noi pensiamo a noi, dobbiamo pensare a migliorarci e a dare questi segnali anche e soprattutto ai nostri tifosi. Prima della partita avevo chiesto di diventare credibili e di uscire dal campo con la maglia sudata, stiamo crescendo e sono davvero contento. Ora c’è il Borussia Dortmund, partita molto difficile e andremo lì per non avere rimpianti”.

Il tandem Lautaro-Lukaku: ”E’ molto importante l’affiatamento degli attaccanti. Lautaro l’avevo studiato, è una prima e una seconda punta. Così come Romelu. Sono punte atipiche. Sono bravi a dialogare tra loro, stiamo lavorando tanto su questo dialogo e su questa connessione. Sono molto contento, al di là dei gol, stanno facendo un grandissimo lavoro per la squadra senza palla. Va bene così, dietro di loro sta crescendo un giovane promettente come Esposito che può avere un futuro davvero importante”.

Riportare l’Inter alla vittoria: ”Sicuramente sapevo di trovarmi in una sfida molto difficile e dura, a me piace comunque cercare qualcosa di difficile. Anche la mia storia parla da solo, sono sempre arrivato in momenti critici e poi a riportare le squadre dove meritavamo. Spero di avere la stessa forza di farlo anche con l’Inter, stiamo lavorando tanto. La cosa che mi rende felice è lavorare con questo gruppo di ragazzi, anche chi è entrato oggi nel secondo tempo ha dimostrato di avere quel fuoco di non arrendersi”.

 

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Le PAGELLE di Bologna-Inter: Lukaku record, Lazaro finalmente c’è. Lautaro e Skriniar non tradiscono

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy