Bordon incorona Handanovic: “Mi rivedo in lui. Ora i trofei”

Bordon incorona Handanovic: “Mi rivedo in lui. Ora i trofei”

Il capitano dell’Inter ha messo nel mirino le presenze dello storico ex estremo difensore nerazzurro

di Redazione Passione Inter

Sulla scia di Zenga e ancora prima di Bordon. Samir Handanovic si prepara al rinnovo del contratto, con l’estensione fino al 2022 che lo porterà verso i dieci anni di carriera tra i pali dell’Inter. Una storia lunga, con 324 presenze all’attivo, ma ancora nessun trofeo.

Del portiere e capitano nerazzurro, parla ai microfoni di Tuttosport proprio Ivano Bordon, 382 presenze all’Inter tra il 1970 e il 1983 con due scudetti e due coppe Italia vinti. “Sì, l’ho detto spesso: mi rivedo in Handanovic – racconta Bordon -. Credo mi assomigli molto. È tranquillo, non si agita, è un portiere che non fa cose fuori dal normale per emergere. Para, e questo conta. E poi è uno di poche parole come il sottoscritto. È migliorato? Sì, perché si può sempre migliore. Penso che nel suo caso, al di là dell’applicazione, molto sia dipeso anche dalla fascia di capitano che ora indossa al braccio. La responsabilità ha aumentato in lui il senso di dovere verso club e compagni, dandogli una maggiore tranquillità”.

Quindi la chiosa: “Credo proprio che mi supererà nelle presenze. A differenza mia e di Zenga, Handanovic non ha però ancora vinto nulla, quindi gli auguro di aggiungere presto dei trofei alla sua bacheca”. Ce lo auguriamo anche noi.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Inter, rispunta Tolisso. Pochettino esalta Lautaro, il Milan punta Musso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy