Cagliari-Genoa, una poesia di Grazia Deledda per ‘combattere’ il razzismo

Cagliari-Genoa, una poesia di Grazia Deledda per ‘combattere’ il razzismo

Il club sardo lancia un segnale dopo gli eventi della Sardegna Arena

di giorgiotrobbiani

Dal rigore di Romelu Lukaku alla Sardegna Arena, il tema del razzismo in Italia è tornato all’ordine del giorno e molti club si stanno mobilitando per combattere un fenomeno che si manifesta troppo spesso nel nostro paese e nei nostri stadi.

In occasione della sfida di stasera fra Cagliari e Genoa, il club sardo all’entrata della Sardegna Arena, distribuirà un volantino con una poesia di Grazia Deledda per contrastare il razzismo:

Noi siamo sardi noi siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi. Siamo le ginestre d’oro giallo che spiovono sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese. Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo, lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto. Siamo il regno ininterrotto del lentisco, delle onde che ruscellano i graniti antichi, della rosa canina, del vento, dell’immensità del mare. Siamo una terra antica di lunghi silenzi, di orizzonti ampi e puri, di piante fosche, di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta. Noi siamo sardi”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.900 interisti!

GdS – Confronto duro tra Lukaku e Brozovic: i compagni evitano la rissa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy