Carrera: “Conte? Darà all’Inter mentalità vincente, in cambio trova una società forte. E sui tifosi…”

Carrera: “Conte? Darà all’Inter mentalità vincente, in cambio trova una società forte. E sui tifosi…”

L’allenatore è stato braccio destro del tecnico nerazzurro per 5 anni

di Antonio Siragusano

Prima, è stato collaboratore tecnico di Antonio Conte per ben 3 anni alla Juventus, poi, lo ha seguito anche nel biennio vissuto sulla panchina dell’Italia. Di certo, non si potrà dire che Massimo Carrera non conosce il tecnico leccese, visto che negli anni vissuti al suo fianco ha avuto modo di studiarne il carattere e la dura metodologia di lavoro. L’ex tecnico dello Spartak Mosca, che in Russia ha anche vinto un campionato, questa mattina è stato intervistato sulle pagine de La Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole su Conte all’Inter.

Carrera, che cosa porterà il suo amico Conte all’Inter?
“La voglia di vincere, che è nel suo Dna. Antonio l’ha sempre avuta, già quando era un giovane giocatore. All’Inter darà una mentalità forte, che significa voglia di sacrificarsi, pensare al gruppo e non al singolo, lavorare tutti per un obiettivo”.

E cosa troverà lui all’Inter?
“Una grande società e tifosi molto passionali”.

La sua juventinità potrà essere un problema?
“No, non sarà un grosso problema. Si deve andare oltre queste cose, sennò un tecnico deve allenare solamente le squadre di cui è tifoso. Siamo professionisti e dobbiamo andare nelle società che ci danno la possibilità di allenare”.

Lei cosa farebbe con Icardi?
“Non so cosa è successo, immagino che Antonio abbia parlato con la società. Come giocatore Mauro è importante, poi il resto non lo conosco”.

Conte non allena in A dal 2014: cosa ritrova in Italia?
“Ritrova un calcio italiano diverso. Si dà più spazio ai giovani e ne ha beneficiato anche la Nazionale di Mancini. Ho visto squadre che se la giocano con chiunque, senza più fare catenaccio. Penso che sia un calcio in grande evoluzione”.

Dopo Conte in Italia chi c’è?
“Mi piacciono tanti allenatori: dico Semplici, D’Aversa e De Zerbi tra i nuovi, sono tutti molto preparati”.

E se Sarri andrà alla Juve…
“Ci sarà un derby al contrario. La Juve ha fatto le sue scelte per trovare un allenatore che sappia dare qualcosa di diverso. Sarri è un bravo tecnico, che ha saputo vincere all’estero”. 

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.000 interisti!

Mercato – Lazaro, l’Inter fa sul serio: formulata la prima offerta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy