Choutos: “All’Inter un anno stupendo, anche se non giocai quasi mai. Era una squadra ricca di campioni”

Choutos: “All’Inter un anno stupendo, anche se non giocai quasi mai. Era una squadra ricca di campioni”

L’ex calciatore ha ricordato il suo passato italiano ai microfoni di Gianlucadimarzio.com

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

Un passato alla Roma ed uno scudetto vinto con la maglia dell’Inter, seppur non da protagonista. Lampros Choutos ha ricordato la sua carriera ai microfoni di Gianlucadimarzio.com, partendo dal suo approdo in Italia, in maglia giallorossa: “Arrivai alla Roma grazie a un provino di 3 giorni, mi accolsero Giannini, Pruzzo e lo stesso Conti”.

Choutos continua raccontando l’emozione dell’esordio in Serie A: “Una giornata magica, avevo 16 anni. Sai, avrei potuto anche segnare, Aldair mi diede una grande palla. Sarebbe stato fantastico. Devo tutto all’ex presidente Franco Sensi, amava molto la squadra, e ovviamente a Mazzone, mi ha regalato un sogno, quell’anno mi portò in prima squadra, fu un peccato”.

Poi l’infortunio, gli errori dei medici che rischiavano di comprometterne la carriera. Infine il ritorno nel nostro campionato, con la maglia nerazzurra, dove ha disputato tre gare nella stagione 2006/2007, vincendo il titolo di Campione d’Italia, in una squadra ricca di campioni: “È stato un onore far parte di quella rosa, Mancini era il mio idolo, anche se non giocai quasi mai. Un anno stupendo, vincemmo lo Scudetto, sono stato fortunato a giocare insieme a simili talenti. Siamo rimasti amici e ci sentiamo”.

ESCLUSIVA – Agente Zapata: “A chi non piacerebbe l’Inter?! È pronto per grandi sfide e vuole restare in Italia”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy