Compagnoni: “Io non farei giocare De Vrij, ma chi mette in dubbio la sua professionalità è un disonesto”

Compagnoni: “Io non farei giocare De Vrij, ma chi mette in dubbio la sua professionalità è un disonesto”

Si esprime senza mezzi termini il noto giornalista in merito alla questione legata al difensore centrale della Lazio

di Simone Frizza, @simon29_

Intervenuto dagli studi di Sky, il noto giornalista Maurizio Compagnoni ha detto la sua sulla situazione legata a Stefan De Vrij, difensore della Lazio già promesso all’Inter che si ritrova a poter giocare una sfida tra biancocelesti e nerazzurri delicatissima per il futuro di entrambe le squadre: “Nessun dubbio sulla professionalità di De Vrij, fuori discussione. Chi mette in dubbio la professionalità di De Vrij è un disonesto e un cretino, però io non lo farei giocare, per il semplice fatto che l’inconscio ti condiziona. Come fa a giocare la partita della sua vita per fare un torto a se stesso? Ma anche se l’inconscio facesse il bravo, immagina come sarebbe messa sotto la lente d’ingrandimento la sua prestazione dai tifosi dell’Inter e della Lazio.

“Basta pochissimo… Poi chiaro devi parlare anche col ragazzo che magari ti dice ‘mister voglio giocare assolutamente, spacco tutto’ – prosegue Compagnoni – Io sarei per il no, ma non perché metto in dubbio la professionalità, neanche mi sfiora l’idea, però… Io credo che sarà decisivo il colloquio tra il giocatore ed Inzaghi.

LEGGI ANCHE – Asamoah è dell’Inter! Visite mediche in corso, ecco i dettagli

Tutte le news sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

INCREDIBILE IN BRASILE: PORTIERE AL CELLULARE DURANTE LA PARTITA!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy