CorSera – È già l’Inter di Conte: solida, pratica e con furore agonistico. E c’è ancora un aspetto su cui deve concentrarsi il mister

CorSera – È già l’Inter di Conte: solida, pratica e con furore agonistico. E c’è ancora un aspetto su cui deve concentrarsi il mister

Il derby vinto contro il Milan ha fatto dimenticare la brutta prestazione in Champions League

di Alexander Ginestous, @AGinestous

Il derby vinto 2-0 contro il Milan ha ridato di nuovo serenità all’Inter dopo il brutto pareggio in coppa contro lo Slavia Praga. La gara è stata dominata dai nerazzurri che hanno colpito anche tre legni, oltre ai due gol segnati, e non hanno mai permesso ai rossoneri di rendersi pericolosi.

Un derby che di fatto lascia un’eredità ben definita a Conte, così come spiegato quest’oggi da Alessandro Bocci nel suo intervento sul Corriere della Sera: “L’Inter ha un’identità forte e non è in testa per caso. Conte ha modellato la squadra a sua immagine e somiglianza: pratica più che bella, solida in difesa (la migliore della serie A), spinta da un furore agonistico senza pari. Godin è un guerriero, Sensi la luce del centrocampo, Barella in crescita. E se l’allenatore riuscirà a calare Lukaku nei meccanismi del gioco, l’Inter può davvero lottare per lo scudetto”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.
Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.900 interisti!

Le PAGELLE di Milan-Inter: Godin monumentale! Bentornati Brozovic e Lukaku

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy