Twitter, spopola l’hashtag #TeamWorld: da Facchetti a Figo, ecco le scelte di Passioneinter.com

Twitter, spopola l’hashtag #TeamWorld: da Facchetti a Figo, ecco le scelte di Passioneinter.com

Sulla scia dell’iniziativa social di tanti appassionati di calcio che negli ultimi giorni hanno scelto squadre e calciatori preferiti delle diverse nazionalità, ecco la lista dei 10 nerazzurri più amati provenienti da ogni parte del mondo

di Pietro Colacicco, @pietrocolacicco

INGHILTERRA

29 JUL 1995: PAUL INCE OF ENGLAND SITS ON AN EXERCISE MAT AS HE TAKES A BREAK DURING A TRAINING SESSION WITH HIS NEW CLUB INTER MILAN TODAY. MANDATORY CREDIT: CLAUDIO VILLA/ GRAZIA NERI/ ALLSPORT

Inglesi in nerazzurro? Facile, Paul Ince! Nato a Ilford, il centrocampista britannico è stato uno dei primi a dover fronteggiare la tematica del razzismo in Italia. Era la stagione ’95/’96 e, in seguito ad uno scontro col portiere Turci del Cremona, i tifosi biancorossi iniziano a fischiarlo e a lanciargli insulti per il colore della sua pelle. Ince, di tutta risposta, applaude sarcasticamente i tifosi avversari, ma viene ammonito dall’arbitro: “Ho provato tanto disgusto, per fortuna arrivarono tante scuse più avanti”, ha dichiarato molti anni dopo. L’inglese trascorre all’Inter soltanto due stagioni, ma se ne innamora follemente: “Sarei rimasto per sempre all’Inter, ma tornai in Inghilterra per motivi familiari“.

Il giro del mondo a tinte nerazzurre finisce qui, tuttavia i Paesi menzionati, per ragioni di spazio, non sarebbero mai potuti essere tutti quelli che sono stati rappresentati  da uno o più giocatori nella storia di F.C Internazionale. Una storia che andrà sempre avanti con nuovi protagonisti, nuovi Paesi, nuovi successi.

piuletto

Klinsmann: “La Juventus così avanti mi dà fastidio. San Siro? Il mondo deve andare avanti”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy