Difesa a 3 o difesa a 4? La risposta di Conte e l’esclusione di… Miranda

Difesa a 3 o difesa a 4? La risposta di Conte e l’esclusione di… Miranda

Le parole della conferenza stampa di inizio stagione

di Davide Ricci, @davide_r22

E’ uno dei temi più caldi – dopo quello del mercato – in casa Inter: con quale modulo giocherà Antonio Conte? Se l’acquisto di Diego Godin ha fatto propendere verso il 3-5-2 (suo marchio di fabbrica), qualche dubbio nella testa dei tifosi è comunque rimasto.

Nella conferenza stampa di oggi il tecnico leccese ha quasi ufficializzato – tra le righe – un inizio di stagione con la difesa a tre, citando tutti i difensori a disposizione tranne uno: “Diverse volte mi è capitato di partire con un’idea e cambiare poi in corso d’opera. Sicuramente vedendo la rosa dell’Inter – spiega Conte –  risalta agli occhi che il reparto difensivo sia molto forte. Non mi riferisco solo a Godin, Skriniar, De Vrij ma anche a D’Ambrosio, Bastoni, Ranocchia. Giocatori che giocherebbero ovunque in Serie A. Vedremo che situazioni andremo ad affrontare, non ho un dogma fisso, sono partito tante volte con un pensiero – conclude – ed arrivato poi ad un altro”.

Sì, manca il nome di Joao Miranda. Semplice lapsus o esclusione dal progetto? Lui, intanto, è pronto per la finale di Coppa America.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

Conte: ”E’ stato semplice scegliere l’Inter. Vincere subito? Non mi pongo limiti. I miei giocatori devono essere uomini”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy