Ferri: “Da casa ognuno può aiutare in qualche modo. Con l’Inter ci siamo attivati per Lodi e Bergamo”

Ferri: “Da casa ognuno può aiutare in qualche modo. Con l’Inter ci siamo attivati per Lodi e Bergamo”

Riccardo Ferri, ex calciatore dell’Inter, ha parlato di ciò che sta facendo da casa per aiutare gli ospedali della Lombardia

di Martina Napolano, @OnlyLoveINTER

Riccardo Ferri, ex calciatore dell’Inter, ha parlato a Sport Mediaset XXL, dell’aiuto che si può offrire anche stando da casa. Ecco le sue parole: “Si cerca di fare del bene stando a casa. Da casa con pochi sforzi si riesce a fare qualcosa di utile. Mi riferisco al fatto che pochi giorni fa, il dottor Cipolla Giuseppe, dell’ospedale di Lodi mi ha chiamato per poter coinvolgere l’Inter perché l’ospedale era in difficoltà per le mascherine. Io ho fatto delle telefonate, grazie anche a Beppe Marotta, e sono arrivate 26 mila mascherine a Lodi e 65mila all’ospedale di Bergamo“.

Questo è il momento di fare qualcosa di utile. C’è stata una richiesta dall’Istituto di Tumori per creare un’ala per ospitare i malati oncologici così da lasciare spazio in altre ale ai malati di coronavirus. Con Giorgia Rossi, sempre all’Istituto di Tumori, abbiamo inviato 500 mascherine per far si che le sale operatorie possano proseguire il loro lavoro perché ci sono anche altri malati“.


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

ESCLUSIVA – Calciomercato, De Santis (agente Fifa): “Occhio a Zaracho, ecco il prezzo di Martinez Quarta. Attacco? Zapata perfetto per l’Inter”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy