Frey ricorda: “All’Inter scoprii il grande calcio. Macché CR7, il vero Ronaldo è il Fenomeno: vi racconto quell’aneddoto nel Natale del ’98…”

Frey ricorda: “All’Inter scoprii il grande calcio. Macché CR7, il vero Ronaldo è il Fenomeno: vi racconto quell’aneddoto nel Natale del ’98…”

L’ex portiere ha giocato in nerazzurro per due stagioni

di Lorenzo Della Savia

Intervistato da GianlucaDiMarzio.com, l’ex portiere – tra le altre – dell’Inter, Sebastien Frey, ha parlato, tra le altre cose, della sua esperienza con la maglia nerazzurra, in due stagioni (1998-1999 e 2000-2001): “Sono arrivato all’Inter nel ’98 e mi sembrava un sogno, l’Italia era il top per un calciatore – racconta – Oggi i grandi club sono delle vere e proprie aziende. Berlusconi, Moratti… erano tutti tifosi sfegatati. Patron, sì, ma delle loro squadre del cuore. Mica come ora! Quando arrivai in Italia, avevo alle spalle una sola stagione da professionista. Eppure, all’Inter riuscivano a farmi sentire alla pari di tutti gli altri. Ogni tanto faticavo a crederci anch’io”.

E l’impatto con l’ambiente fu di quelli sorprendenti, racconta sempre Frey: “La prima volta che ho messo piede a San Siro mi sono guardato intorno e ho visto 60 mila persone sugli spalti – continua – Ragazzi, questo è il calcio vero, pensai. Andavo al campo e mi allenavo con i migliori giocatori del mondo, Pagliuca invece che tirarsela era lì che mi dava consigli”. E su Ronaldo: “Capitava che Ronnie mi facesse uno scherzo, mi raccontasse qualcosa. E io ero lì che pensavo… cazzo ma questo è Ronaldo! A mio figlio cerco di spiegare come il vero Ronaldo sia l’ex compagno di papà, non quello della Juve”, ricorda.

Infine, un aneddoto sul Fenomeno raccontato dall’ex portiere: “Dicembre ’98, eravamo alla Pinetina. Ronaldo era l’uomo immagine della Nike, che aveva speso tantissimi soldi perché fosse il suo testimonial. Vediamo arrivare un camion gigantesco della Nike, non capivamo cosa potesse contenere. Cominciarono a scaricare un po’ di cose. Magliette, orologi, scarpe e cappellini firmati. Cinque, sei gadget per ogni giocatore, tutti in dono da Ronaldo. E’ il vostro regalo di Natale, ci disse lui”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Spunta il nome di Eriksen per giugno: il punto. Occhi su Aubameyang, 25 milioni per Palmeri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy