Fuori Roeslani, dentro Bakrie. Ecco come cambiano i “piani alti”

Fuori Roeslani, dentro Bakrie. Ecco come cambiano i “piani alti”

di

Futuro Inter, l’addio di Roeslani apre le porte alla famiglia Bakrie

C’è aria di cambiamento in casa Inter. Tante voci circolano attorno ad allenatori, giocatori e dirigenti. Sicuramente più certe sono le indiscrezioni che riguardano i “piani alti”. Da tempo si parla di una possibile cessione da parte di Roeslani, braccio destro di Thohir, del proprio pacchetto azionario.

Proprio oggi il Corriere dello Sport ritorna sull’argomento: “L’addio di Roeslani è imminente. Le sue difficoltà economiche legate al debito con la Bumi hanno avuto un peso determinante e lo hanno spinto a mollare. Questione di giorni, poi la decisione sarà ufficializzata e cederà il 20% dell’International Sports Capital che corrisponde al 14% di azioni dell’Inter“.

Il quotidiano romano prosegue delineando i profili dei nuovi possibili soci. “In prima battuta sarà Thohir, con un notevole sacrificio economico, ad acquistare questa fetta di quote. La proposta di entrare nell’Inter è stata fatta recentemente anche ad altri industriali (oltre a Glenn Sugita e alla famiglia Bakrie che da tempo hanno manifestato il loro interesse). Sullo sfondo rimane sempre la figura del Bakrie Group, in affari da anni con Thohir. I Bakries sono nel calcio da decenni, ma attualmente sono impegnati anche in politica. Vorrebbero essere coinvolti nell’Inter quando il processo elettorale indonesiano sarà terminato e quando avranno terminato la ristrutturazione del loro gruppo, ma non è detto che l’operazione non sia anticipata. Prima del suo ritorno in Italia (20 febbraio), Thohir avrà riunioni sull’argomento, ma il suo impegno crescente per i colori nerazzurri è un segnale importante per la tifoseria, il segnare che ha un progetto forte in mente“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy