Galante carica l’Inter: “Serve una rimonta come la nostra. Eriksen è il tuo Djorkaeff!”

Galante carica l’Inter: “Serve una rimonta come la nostra. Eriksen è il tuo Djorkaeff!”

L’ex centrale nerazzurro ricorda la storica rimonta del 1998 contro il Lione

di Simone Frizza, @simon29_

Adesso lavora come Brand Ambassador nerazzurro in giro per il mondo, ma per qualche minuto, ai microfoni di Tuttosport, è tornato a quel 1998 nel quale la sua Inter vinse la Coppa UEFA. Per farlo, Fabio Galante dovette superare, con tutti i suoi compagni, il Lione corsaro per 1-2 a San Siro, ribaltando con un 1-3 in Francia il risultato iniziale.

Rimonta – “Serve fare un’impresa come l’abbiamo fatta noi. Eravamo consapevoli di avere una squadra che poteva vincere contro chiunque, con qualsiasi risultato. Sapevamo di avere giocatori importanti, gente come il Fenomeno, Djorkaeff… L’abbiamo affrontata con la consapevolezza che potevamo ribaltare la situazione, che potevamo passare il turno. In quello stesso anno perdemmo poi 2-0 con lo Straburgo all’andata, in Francia, poi vincemmo a San Siro per 3-0. Non avevamo paura di nessuno. È chiaro che ti deve girare tutto bene ma quest’Inter ha la nostra stessa forza, sa che può farcela perché in squadra ci sono giocatori che la possono vincere da soli”.

Partita col Napoli – “Quest’anno è un altro Napoli rispetto a prima, quello battuto in campionato. Per l’Inter è sicuramente uno svantaggio non aver giocato in campionato, stare fermi non aiuta e fermarsi ora può essere pericoloso”.

Conte – “È una garanzia per tutto, non lascia niente al caso. Saprà tirar fuori il meglio dai suoi giocatori, per fare una prestazione al massimo e raggiungere la finale”.

Paragoni – Eriksen può fare Djoarkaeff alla grande, Ha i movimenti, ha l’assist, i gol e i calci da fermo. Lukaku per carisma sì, può starci il paragone con Ronaldo. Lautaro lo paragono a Zamorano“.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Steven Zhang durissimo contro Dal Pino, ma ora rischia. Marotta si oppone a Juve-Inter il 9 marzo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy