GdS – Inter, e se Perisic fosse un rimpianto? Ecco cosa rivelano i numeri

GdS – Inter, e se Perisic fosse un rimpianto? Ecco cosa rivelano i numeri

L’esterno croato è passato al Bayern Monaco dopo 4 stagioni in nerazzurro

di Antonio Siragusano

Da molti tifosi, Ivan Perisic negli ultimi mesi non veniva più visto con gli stessi occhi innamorati dei primi anni, quando il suo arrivo corrispondeva a quella di un top player e che in effetti sul campo aveva sin da subito dato dimostrazione delle sue grandi qualità L’ultima stagione, tra gli alti e bassi delle sue prestazioni e la presunta presenza scomoda all’interno dello spogliatoio del croato, hanno influito a far passare l’immagine negativa di un calciatore che in realtà di qualità ne ha da vendere.

Come ricordato da La Gazzetta dello Sport nella versione online, il suo arrivo all’Inter fu dovuto all’allora tecnico Roberto Mancini che ne apprezzava le incredibili doti tecniche.

Tagli, rincorse, scorribande, cross, conclusioni con entrambi i piedi, ripiegamenti in difesa. E anche gol. Ma è la sua capacità di puntare l’uomo e usare il piede destro (lui che è un sinistro naturale) per rientrare o tirare è forse la sua arma migliore. Insomma, come Perisic, in giro ce ne sono pochi. Lo dicono anche i numeri. Il bilancio finale della sua storia in nerazzurro parla di 163 presenze in totale, 40 gol e 37 assist. Insomma, tanta roba.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già 1586 interisti!

LIVE MERCATO – Dzeko fissa la deadline, Chiellini allontana Icardi. Vidal nel mirino, Longo riparte dalla Spagna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy