GdS – L’Inter respira: è fuori dal Settlement Agreement. Ma le plusvalenze entro giugno servono comunque: il motivo

GdS – L’Inter respira: è fuori dal Settlement Agreement. Ma le plusvalenze entro giugno servono comunque: il motivo

Il club nerazzurro avrà meno restrizioni, ma non potrà comunque spendere e spandere senza criterio

di Simone Frizza, @simon29_

I tifosi nerazzurri e l’Inter tutta possono tirare un sospiro di sollievo: il Settlement Agreement firmato dalla gestione Thohir nel 2015 è stato sfamato, il periodo di ‘lacrime e sangue’ in casa Inter è definitivamente finito. Niente più limitazioni in termini di liste UEFA, niente più necessità di arrivare al saldo 0 tra acquisti e cessioni in ogni sessione di mercato e maggiore libertà di scelta sul mercato. L’uscita dal Settlement non significa che la società potrà spendere e spandere senza freni, ma sicuramente la cinghia sarà meno stretta di quanto è stata in questi anni.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, però, fa notare che i 40 milioni di euro di plusvalenze da raggiungere entro il 30 giugno saranno comunque necessari, nonostante il semaforo verde ricevuto dall’UEFA per la questione Settlement. Di conseguenza, l’Inter, prima di poter agire sul mercato estivo per rinforzare la squadra, dovrà anche dedicarsi a qualche cessione per poter rientrare di quel rosso.

GdS – Inter alla ricerca di due attaccanti puri per il dopo Icardi: spunta un nome a sorpresa!

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy