Icardi: “Maradona? Mi fece ridere. E’ vero, sono un po’ tamarro”

Icardi: “Maradona? Mi fece ridere. E’ vero, sono un po’ tamarro”

di

Come anticipato ieri, Mauro Icardi si è concesso per una lunga intervista a Sportweek. Il bomber ha parlato molto più della sua vita privata che di calcio; ha anche rivelato alcuni dettagli del suo rapporto con Maxi Lopez .

I FIGLI DI WANDA E MAXI – “Mi sono tatuato sul braccio il nome dei figli di Wanda. Sono tre bambini che trascorrono intere giornate assieme a me e io sono responsabile della loro infanzia. Mi chiamano Mauro, oppure papà. Con Maxi Lopez non ci parliamo, né io, né Wanda. Lui però telefona tutti i giorni ai bambini. Noi leggiamo il suo nome sul display e passiamo il cellulare a loro”.

MARADONA – Indimenticabili le dichiarazioni del Pibe de Oro contro di lui: “Maradona alla partita della pace organizzata dal Papa mi ha attaccato dicendo che non avrei dovuto giocare. Si riferiva alla questione con Maxi. Sapevo come la pensava e ci sono andato lo stesso. Quando mi hanno riportato le sue parole, mi sono fatto una grossa risata”.

UN TAMARRO FELICE – Il commento del bomber sul proprio look stravagante: “Sì, è vero, sono un po’ tamarro. Me lo dice sempre anche il mio procuratore. Però ambisco a fare bene nel calcio, e ad avere una vita tranquilla e felice. E’ per questo motivo che non ascolto mai nessuno”.

Follow @PietroColacicco

Leggi anche: BENTIVEGNA, IL CAMPIONCINO SICILIANO CHE RIFIUTO? L’INTER

Leggi anche: INTER-PALERMO: I PROBABILI UNDICI DI IACHINI

Vuoi essere sempre aggiornato su quel che accade nel mondo del calcio e dello sport in generale? Leggi LoSport24!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy