Il mondo di Icardi: “Sono maturo per l’età che ho. Il calcio non mi interessa, ci gioco e basta”

Il mondo di Icardi: “Sono maturo per l’età che ho. Il calcio non mi interessa, ci gioco e basta”

di

Il bomber più chiacchierato del momento, Mauro Icardi, si racconta in una lunga intervista concessa a SportWeek, in edicola oggi con La Gazzetta Dello Sport. Riportiamo in seguito tutte le risposte dell’argentino.

MAURO E IL CALCIO – L’attaccante sostiene di divertirsi a giocare a calcio, ma di non essere un tifoso appassionato: “Ci gioco e basta. Le partite non le guardo mai e non so nulla di ciò che succede nell’ambiente. Non so nemmeno cos’abbia fatto il Milan domenica e chi sia arrivato in semifinale di Coppa Italia. Il portiere del Chelsea? Questo lo so, non sono scemo. Il mio rapporto col calcio non è così da quando è diventato il mio lavoro. Sin da ragazzino, quando ero alle giovanili del Barcellona, vivevo dentro il Camp Nou, praticamente dietro la porta. Ma nei giorni di gara me ne stavo in camera a guardare film. E non sono l’unico: ce ne sono parecchi di giocatori a cui non frega niente del calcio”.

MATURITA’ – La moglie, Wanda Nara, dice che lui è un quarantenne intrappolato nel corpo di un ventenne: “Ha ragione. E’ sempre stato così. E’ da quando avevo dieci anni che so di essere più maturo rispetto a quelli della mia età: me lo dicevano sempre anche le madri degli altri bambini. E’ tutto merito di mia madre, che mi ha lasciato libero di prendere le mie belle musate, facendomi capire che la vita non è Disneyland”.

ICARDI’S MUM – Maurito parla poi di sua madre e di come ha reagito al divorzio tra lei e il padre: “Mia madre è giovanissima: ha quarantun’anni ed è veramente bella. Da poco mi ha dato altri due fratelli, eterozigoti, concepiti con il suo nuovo compagno. Che impressione mi ha fatto? Mi sono comportato come lei: le ho detto che è la sua vita e che è giusto così. Se ho sofferto il divorzio? Non me n’è fregato niente. Ero già grande e giocavo nella Samp. Chiamavo lui, chiamavo lei, e basta”.

IL PRIMO DELLA CLASSE – Su Youtube gira un documentario di quando Icardi viveva a Gran Canaria con la famiglia e fuggiva dalla crisi economica. Nel video c’è una prof che afferma: “Mauro es un niño studioso, serio, trabajador”; il commento del centravanti nerazzurro: “E’ vero. Avevo nove e dieci in tutte le materie. Mia madre mi obbligava a studiare ed io, zitto, lo facevo”. Follow @PietroColacicco

 Leggi anche: INTER-PALERMO: LA PROBABILE FORMAZIONE DEI NERAZZURRI

Leggi anche: AUSILIO: ?CASSANO NON ARRIVA, SENZA CHAMPIONS ANDRA? VIA UN BIG?

Vuoi essere sempre aggiornato su quel che accade nel mondo del calcio e dello sport in generale? Leggi LoSport24!

   

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy