Ince: “Io come Lukaku vittima di razzismo. La UEFA non sta facendo nulla per fermarlo”

Ince: “Io come Lukaku vittima di razzismo. La UEFA non sta facendo nulla per fermarlo”

L’ex centrocampista dell’Inter ha commentato l’episodio che ha visto protagonista Lukaku a Cagliari

di Martina Napolano, @OnlyLoveINTER

Paul Ince, ex centrocampista dell’Inter, è stato protagonista di diversi episodi razzisti quando giocava. Ha assistito a quello che è accaduto a Cagliari a Lukaku e che è stato condannato da molti personaggi del mondo del calcio e dalla Lega stessa. Ecco le sue parole:

RAZZISMO –  “Anche io sono stato una vittima del razzismo. In una sfida contro la Cremonese, ai tempi dell’Inter, sono entrato in contatto con il portiere avversario. Ci siamo allacciati, siamo caduti entrambi e io mi sono alzato immediatamente per dimostrare che non c’era alcun infortunio.  D’improvviso, però, dopo quell’episodio, metà stadio ha iniziato a ululare. Per circa venti minuti mi hanno urlato di tutto: ho ascoltato termini come “negro di ….” ed è stato terribile. Fuori dal campo anche peggio. Quando sono andato per la prima volta a Milano, su un muro ho letto  una scritta con una frase razzista. Ed è rimasta lì per lungo tempo. Sembra che in Italia il problema del razzismo sia sottovalutato”.

<Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già 1586 interisti!

Da Bony a Rossi, passando per Donati e Guarin: quante opportunità fra gli svincolati

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy