Inter, Conte sceglie i nuovi acquisti

Inter, Conte sceglie i nuovi acquisti

Tutte i nomi di Antonio Conte, nuovo allenatore dell’Inter, sulla lista consegnata a Beppe Marotta e Piero Ausilio per il mercato

di Martina Napolano, @OnlyLoveINTER

L’Inter è ripartita da Antonio Conte. Al termine di una stagione che non ha entusiasmato ma che ha comunque regalato una provvidenziale qualificazione alla prossima Champions League negli ultimi concitati minuti della Serie A, la società nerazzurra ha voltato pagina andando ad affidarsi all’ex tecnico di Juventus, Nazionale e Chelsea. L’allenatore salentino si è immediatamente messo al lavoro perché creare una macchina vincente è cosa complessa e all’Inter lo sanno bene dopo annate poco soddisfacenti. Per il prossimo scudetto è lecito sognare.

I tifosi hanno messo i loro cuori nelle mani di Conte e lo dimostrano i primi numeri sulla campagna abbonamenti, con un 20% di tessere stagionali in più già stampate rispetto allo stesso periodo del 2018. Ma ora la tifoseria aspetta altre risposte dalla società e sarà il mercato a fare da primo arbitro nella stagione 2019/2020 della squadra meneghina. I primi nomi caldi sono quelli di Mauro Icardi, Edin Dzeko, Romelu Lukaku e Nicolò Barrella. La settimana sarà rovente e l’agenda di Beppe Marotta è già piena: prima di tutto bisogna fare chiarezza sulla questione Icardi, giocatore ormai inviso a buona parte dei supporter e sicuramente non nelle prime preferenze di Conte che ha altri progetti per l’attacco. Già perché Icardi, quotato da SNAI a 1.65 per un passaggio alla Juventus, sarà da spartiacque tra quello che è stato ed è e quello che sarà: cederlo prima dell’inizio del ritiro vorrebbe dire permettere all’Inter di lavorare meglio in fase di entrata. Dzeko è il nome sul tavolo ma ballano 7-8 milioni tra la richiesta della Roma e l’offerta messa al momento sul piatto dall’Inter.

C’è poi la questione Romelu Lukaku: sulla lavagna di SNAI il suo possibile cambio di maglia viene visto con buone probabilità a 1.40. Per portarlo a Milano, però, l’Inter dovrà sborsare 70 milioni di euro. Questa la cifra che chiede il Manchester United, contrario a eventuali contropartite tecniche come per esempio l’ipotesi di uno scambio con Perisic. Per approfittare delle quote SNAI sul Calciomercato o di altri bookmaker con regolare licenza AAMS, è possibile iscriversi sugli allibratori online grazie ai bonus scommesse 2019.

Sul fronte trattative, come detto, c’è anche il nome del giovane Barrella, calciatore dal futuro avvenire che dopo un’ottima stagione al Cagliari sta mostrando tutto il suo potenziale anche con la maglia della Nazionale di Roberto Mancini. Per arrivare al centrocampista rossoblù, Beppe Marotta andrà a parlare direttamente con il presidente cagliaritano Giulini perché anche in questo caso ci sono alcuni ragionamenti da fare. L’Inter non vuole spendere i 50 milioni chiesti dal club isolano e preferirebbe una soluzione fissata a 30 più una o due eventuali contropartite tecniche come per esempio Eder, in prestito in Cina al Suning, Dimarco o Bastoni.

Nome nuovo, invece, quello di Valentino Lazaro. In molti si staranno domandando chi è? È un ex freestyler della rete nato da papà angolano e mamma greca, austriaco di passaporto ed esploso nella Bundesliga tedesca con la maglia dell’Hertha Berlino. Di professione trequartista, si è fatto ammirare per lo più nel suo ruolo di esterno in Germania e ha chiuso l’annata con 3 reti e 7 assist giocando all’occorrenza anche da terzino. Velocità e dribbling sarebbero ottime soluzioni da mettere al servizio di Antonio Conte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy