Inter-Verona, Conte (Sky): “Sono felice di essere allenatore di questi ragazzi, ribaltato un risultato ingiusto”

Inter-Verona, Conte (Sky): “Sono felice di essere allenatore di questi ragazzi, ribaltato un risultato ingiusto”

Così il tecnico nerazzurro che vince, dominando, l’ultimo match prima della sosta

di Simone Frizza, @simon29_

Dopo una partita dominata in maniera letteralmente schiacciante, condita con il record di tiri in porta, che hanno superato quota 30, Antonio Conte non poteva che essere soddisfatto presentandosi ai microfoni di Sky. Ecco il suo commento ad Inter-Verona.

Reazione – “La strategia in tutti i casi è cercare di uscirne sempre più forti. Penso che la risposta di oggi dopo Dortmund sia stata importante, nonostante la partita si fosse messa in salita contro una squadra che ha piazzato una barriera davanti all’area. Siamo stati molto bravi a non perdere la pazienza, abbiamo dimostrato maturità e voglia eccezionali, che sono servite per ribellarsi e ribaltare il risultato negativo. 31 punti in 12 partite sono un bel bottino, mettiamo del fieno in cascina. Grande ringraziamento a questi ragazzi che hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo un’altra volta, nonostante la cocente delusione di Dortmund. Mettere il Verona alle corde per tutti i 90 minuti evidenzia che c’è qualcosa su cui poter lavorare e su cui poter crescere”.

Classifica – “Siamo felici perché 31 punti dopo 12 partite non ce li saremmo aspettati. Oggi era la settima partita in venti giorni, e nonostante questo dal punto di vista fisico abbiamo fatto qualcosa di incredibile. Dedico la vittoria a mia figlia, Vittoria, che oggi compie gli anni. Vincendo sapete che festeggio in maniera più rilassata con amici e famiglia. Senza vincere mi sarei comunque sforzato, ma ora c’è sicuramente più gioia (ride, ndr). Sono veramente molto contento di essere allenatore di questi ragazzi”.

Qualità nello stretto – “Possiamo ancora crescere, sì, anche perché nel giro di pochi giorni ci sono capitate due partite totalmente differenti. Col Verona la partita si è messa subito in salita, perché ti faceva giocare facendo quasi un 7-3. Non era semplice, bisognava avere pazienza e cercare di dare più ampiezza con gli esterni. Penso sia stato molto importante il lavoro di Bastoni nel secondo tempo, che ha giocato come centrocampista aggiunto, arrivando anche al limite dell’area. In un processo di crescita c’è da fare tanto, però ripeto, sono contento perché era una partita molto difficile. Anche dalle batoste che prendiamo facciamo sempre tesoro di tutto, facendone parti importanti della nostra maturazione. Siamo felici anche per i nostri tifosi, che ci hanno spinto fino all’ultimo”.

Riposo – “Ora riposiamo un po’, però siamo contenti di aver dato tutto in queste partite, nonostante la delusione di Dortmund. C’è modo di poter crescere e lavoreremo al massimo per farlo”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Le PAGELLE di Inter-Verona: Barella da urlo, che Bastoni! Lautaro troppo lezioso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy