INTERISTI ON THE ROAD: Gabigol segna ancora, Longo fa dieci in campionato. Forte risponde a Puscas, si ferma Kondogbia

INTERISTI ON THE ROAD: Gabigol segna ancora, Longo fa dieci in campionato. Forte risponde a Puscas, si ferma Kondogbia

Il punto sui nerazzurri in prestito: l’attaccante brasiliano è rinato in Brasile e sigla il terzo gol in tre partite mentre l’attaccante del Tenerife ritrova la via della rete su rigore. Puscas colpisce ancora, Forte lo riagguanta. Si fermano Kondo e Bardi

di Raffaele Caruso

KondogbiaGabigolJoao Mario, Nagatomo e tanti altri: la dirigenza nerazzurra, tra la sessione estiva di mercato e quella invernale,  ha concluso alcune operazioni in uscita mandando in prestito diversi giocatori con l’obiettivo di garantire a questi più minuti, maggiore visibilità e la possibilità di rilanciarsi dopo aver indossato la maglia dell’Inter. Passioneinter con la rubrica Interisti on the road vi terrà aggiornati sulle prestazioni dei giocatori di proprietà nerazzurra con le loro rispettive squadre.

ESTERO – Il Valencia di Geoffrey Kondogbia espugna La Rosaleda battendo con una clamorosa rimonta nel finale il Malaga, fanalino di coda della Liga: il centrocampista francese non è stato però convocato e utilizzato perché fermo ai box per un infortunio al piede.

Continua il momento magico di Gabigol: contro il San Paolo, in uno dei grandi classici del calcio brasiliano, è arrivato il terzo gol in tre partite con la maglia del Santos per il classe ’96. Dopo le reti messe a segno contro Ferroviaria e Sao Caetano, Gabigol ha deciso il match grazie ad un sinistro chirurgico sul quale il portiere avversario non ha potuto fare nulla (video del gol alla fine dell’articolo).

Perde la vetta della classifica il Galatasaray di Yuto Nagatomo, sconfitto per 2-1 dal Kasimpasa: il terzino giapponese, ormai titolare inamovibile della squadra turca, è rimasto in campo per tutti i 90 minuti, rimediando anche un cartellino giallo al 18esimo minuto del primo tempo.

Biabiany è ai ferri corti con lo Sparta Praga: la squadra ceca lo ha messo fuori squadra in attesa di una decisione definitiva sul suo futuro. L’ex tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni non lo ha infatti convocato per il match casalingo contro lo Slovan Liberec (terminato 2-0 per i padroni di casa).

Dopo essere stato fermo ai box per un mese a causa di un infortunio muscolare, Samuele Longo torna titolare e ritrova immediatamente la via del gol con il suo Tenerife che strappa un pareggio sul campo dell’Alcoron: l’attaccante cresciuto nelle giovanili nerazzurre, rimasto in campo per 86 minuti, non ha sbagliato il rigore concesso alla formazione ospite al terzo minuto del primo tempo. Per Longo, ammonito anche al 39′ del primo tempo, 10 gol in 17 presenze.

Periodo negativo invece per Rej Manay, utilizzato da José Luis Oltra, tecnico del Granada, con il contagocce in questa fase di stagione: l’attaccante albanese è rimasto in panchina per tutta la partita che ha visto la sua squadra centrare un’importantissima rimonta sul campo del Cordoba.

In Inghilterra è tempo di FA Cup e il West Ham di Joao Mario, già eliminato, riposa questo fine settimana. 30 minuti per Gaston Camara, in forza al Gil Vicente che fa 0-0 in casa contro lo Sporting CP B: a squadra portoghese, dopo questo turno, occupa la 18esima posizione ed è a 5 punti dalla zona salvezza. Panchina per Axel Bakayoko (Sochaux).

ITALIA – Sono tutti nerazzurri i protagonisti del match andato in scena allo stadio Sivlio Piola tra Novara e Spezia, concluso sul risultato di 1-1. Puscas conferma il suo momento d’oro e al primo pallone utile di testa manda alle spalle di Di Gennaro per la rete numero cinque alla terza presenza con la maglia del Novara. Il gol dell’attaccante rumeno non ha però permesso alla squadra piemontese di portare a casa i tre punti: al 38′ del primo tempo Francesco Forte scatta sulla linea del fuorigioco e trafigge il portiere avversario con un mancino chirurgico. Applausi anche per Raffaele Di Gennaro: il pareggio è frutto anche di due grandissime parate del portiere ligure che si esalta prima sulla conclusione di Ronaldo e poi sul gran mancino di Sansone.

Giornata no per Enrico Baldini e il suo Ascoli, sconfitto dalla capolista Frosinone per 2-0: l’ala classe 1996, mai veramente pericolosa in zona offensiva, si perde in marcatura Camillo Ciano che dopo averlo disorientato con un paio di finte, serve l’assist del 2-0 a Ciofani. Bardi (Frosinone) non è stato convocato per via di un affaticamento muscolare al retto femorale della coscia destra.

Il Pescara di Carraro non va oltre lo 0-0 sul campo della Virtus Entella: il giovanissimo playmaker ormai è una certezza assoluta per Zeman. Dopo essere stato pericoloso nel primo tempo con un conclusione da lontano, cala nella ripresa perdendo malamente diversi palloni. Palazzi, fermato da una lesione al legamento crociato anteriore e menisco esterno del ginocchio destro, è ancora ai box.

Bastoni non ha preso parte alla consueta partita dell’Atalanta Primavera perché convocato in prima squadra da Gasperini in occasione del match contro la Fiorentina. 83 minuti per Loris Zonta che contribuisce in maniera decisiva al roboante 4-0 inflitto dal Bassano Virtus alla Fermana. Panchina per Radu (Avellino), non convocati RivasBandini (Brescia) e Belloni (Carpi).

Tutte le news sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

GABIGOL, PROFETA IN PATRIA: IL BRASILIANO DECIDE IL CLASSICO CONTRO IL SAN PAOLO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy