INTERISTI ON THE ROAD: Zonta, che favola! Si ferma Longo, bene Radu. Kondogbia non incide

INTERISTI ON THE ROAD: Zonta, che favola! Si ferma Longo, bene Radu. Kondogbia non incide

Il punto sui nerazzurri in prestito: il centrocampista scuola Inter trova all’esordio il suo primo gol con il Bassano dopo mesi difficili. L’attaccante del Tenerife ai box, positiva la prestazione del numero uno dell’Avellino

di Raffaele Caruso

KondogbiaGabigolBiabiany e tanti altri: nell’ultima finestra di mercato la dirigenza nerazzurra ha concluso alcune operazioni in uscita mandando in prestito diversi giocatori con l’obiettivo di garantire a questi più minuti, maggiore visibilità e la possibilità di rilanciarsi dopo aver indossato la maglia dell’Inter. Passioneinter con la rubrica Interisti on the road vi terrà aggiornati sulle prestazioni dei giocatori di proprietà nerazzurra con le loro rispettive squadre.

ESTERO –  Dopo l’assenza per squalifica nella precedente giornata di Liga, Geoffrey Kondogbia torna dal primo minuto nella mediana del Valencia, sconfitto per 2-1 in trasferta sul campo del Las Palmas, fanalino di coda del campionato spagnolo. Il francese combatte a centrocampo come al solito ma in qualche circostanza viene sorpreso alle spalle dagli inserimenti degli avversari.

Settimana no anche per gli altri due “spagnoli”: Samuele Longo, attaccante in prestito al Tenerife (sconfitto in casa per 1-3 dal Barcellona B), non è sceso in campo a causa di un infortunio muscolare; José Luis Oltra, tecnico del Granada, invece decide di non utilizzare Rey Manaj, costretto a vedere dalla panchina, per tutti i 90 minuti, i compagni imporsi per 2-1 sul Real Zaragoza.

Biabiany è ai ferri corti con lo Sparta Praga: la squadra ceca lo ha messo fuori squadra in attesa di una decisione definitiva sul suo futuro. Dopo non essere  stato convocato per il ritiro invernale in Spagna, il francese ha deciso di denunciare la società ceca per mobbing. La dirigenza nerazzurra è chiamata in questi giorni a risolvere anche la situazione relativa al futuro di Gabigol: l’attaccante brasiliano è in procinto di lasciare il Benfica per tornare al Santos.

30 minuti per Gaston Camara, in forza al Gil Vicente, che perde 2-0 sul campo del Cova da Piedade mentre è ancora fermo ai box Bakayoko, non convocato da Peter Zeidler, tecnico del Sochaux, per la sfida di campionato contro il Nancy.

ITALIA – Panchina ancora una volta per George Puscas che potrebbe lasciare il Benevento (sconfitto per 3-0 dal Bologna) durante questa finestra di mercato. Dopo aver racimolato nel girone d’andata solo 12 presenze e siglato un solo gol (contro il Milan), l’attaccante di proprietà dell’Inter è finito nel mirino di tanti club di Serie A (Atalanta) ma anche di club del campionato cadetto (Palermo).

Trasferta vittoriosa invece per il Pescara di Zeman che si impone sul Foggia per 1-0: allo stadio Zaccheria non scende in campo Carraro, in panchina per tutti i 90 minuti. Palazzi, fermato da una lesione al legamento crociato anteriore e menisco esterno del ginocchio destro, è ancora ai box.

Gara da spettatore non pagante per Raffaele Di Gennaro (Spezia), mai realmente chiamato in causa dagli attaccanti del Palermo che non inquadrano lo specchio della porta. I liguri non vanno però oltre lo 0-0: solo panchina per Francesco Forte.

Vittoria roboante per il Frosinone di Francesco Bardi che si impone, davanti ai propri tifosi, per 4-0 sul Pro Vercelli, sempre più ultimo in classifica. Per il numero uno dei ciociari ordinaria amministrazione per tutta la partita ma nel finale compie un grande intervento su Mammarella.

Giornata positiva anche per un altro numero uno: Andrei Radu contribuisce in maniera importante alla vittoria dell’Avellino arrivata con il risultato di 2-3 sul campo del Brescia. Il portiere della formazione campana può fare davvero poco sui due gol di Torregrossa, ma gioca comunque una buonissima gara. Decisivo in un paio di occasioni, con due interventi super. Panchina per Bandini (Brescia), non convocato Rivas (Brescia).

Niccolò Belloni, schierato da Antonio Calabro solo nel finale del secondo tempo, non riesce a cambiare le sorti del match pur non commettendo errori dopo il suo ingresso: allo stadio Piola, Novara batte Carpi 1-0.

Loris Zonta, dopo non aver trovato spazio a Pisa, ha deciso di ripartire dal Bassano Virtus,  squadra della sua città natale e società dove ha mosso i primi passi da calciatore. Contro il Santarcangelo, il centrocampista scuola Inter, entrato a partita in corso, ha coronato l’esordio con la nuova squadra con un preciso diagonale che ha regalato ai padroni di casa il momentaneo 2-1. Dopo uno scarso impiego con la maglia del Catania, torna invece all’Inter Josè Correia, in arte Ze Turbo: l’attaccante classe 1996 è vicino all’Olhanense. Bastoni, dopo gli impegni con l’U19, scende in campo con l’Atalanta Primavera che pareggia 1-1 contro la Fiorentina. Panchina invece per Romanò (Monza) mentre Baldini (Ascoli) non è stato convocato.

LEGGI ANCHE–> DOPO IL NO PER RAMIRES, L’INTER VA IN PRESSING PER KOVACIC

TUTTE LE INFO SULL’INTER: ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM DI PASSIONEINTER.COM

LE IMMAGINI PIU’ BELLE DI INTER-ROMA 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy