Juventus-Inter, parla Castellazzi: “porte chiuse primo passaggio per ricominciare. Sarà importante la reazione allo stop”

Juventus-Inter, parla Castellazzi: “porte chiuse primo passaggio per ricominciare. Sarà importante la reazione allo stop”

L’ex nerazzurro interviene sul big match di questa sera

di Alfredo Novello

Ex portiere del Brescia e dell’Inter, Luca Castellazzi è intervenuto il giorno del derby d’Italia ai microfoni di Radio Sportiva. L’ex nerazzurro ha toccato diversi temi, dalla partita di questa sera, al possibile stop del campionato, fino alle sensazioni dei protagonisti in questo brutto periodo. 

In carriera non mi è mai capitato di giocare a porte chiuse , è una situazione estremamente diversa. Sarà surreale, una gara del genere avrebbe meritato un contorno diverso ma è stata presa la decisione più giusta vista l’emergenza. La salute di tutti è prioritaria. Per i giocatori cambia parecchio perché nel silenzio manca una componente fondamentale, il tifo. Fa parte dello spettacolo”.

“Le porte chiuse sono il primo passaggio per ricominciare, altrimenti non si sarebbe potuto andare avanti. Nel caso di positività in un giocatore, forse saranno necessarie misure un po’ più drastiche e ad ampio raggio. Prendere decisioni in questo momento è difficile. Offrire qualche ora di leggerezza alle persone è giusto, ma se le cose dovessero peggiorare…”.

Riguardo la partita: “Il rientro di Handanovic significa avere in campo il capitano, un qualcosa in più da mettere in campo per l’Inter. I nerazzurri hanno fornito una buona prova con il Ludogorets, gara che poteva nascondere delle insidie. La Juiventus viene da una sconfitta maturata male contro il Lione, ma per entrambe le squadre bisognerà valutare la reazione allo stop”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy