Keita: “Volevo restare all’Inter, è stato un anno intensissimo. Ma in futuro chissà…”

Keita: “Volevo restare all’Inter, è stato un anno intensissimo. Ma in futuro chissà…”

Dichiarazioni del calciatore senegalese durante una live di Gianluca Di Marzio

di Luca Zuaro

Keita Baldè Diao, partecipando alla live di Instagram di Gianluca Di Marzio, ha rilasciato delle dichiarazioni molto importanti e singificative. Ecco le sue parole:

SULLA SITUAZIONE CORONAVIRUS: “Adesso purtroppo è una situazione delicata per tutto il mondo; io con la mia compagna e mio figlio siamo tranquilli qui a Montecarlo, ma ho il resto della famiglia divisa tra Spagna e Senegal dove la situazione è più complicata. Con loro sono sempre in contatto tramite chiamate e videochiamate e cerco di dargli consigli per evitare il problema del virus. Io sono una persona che fa quel che può sia per la famiglia che per gli amici. Mi sono informato con Fedez per la donazione che hanno fatto agli ospedali italiani e allora mi sono messo in moto anche io tramite Telethon per aiutare il più possibile. La mia routine è sempre la stessa, sveglia molto presto e poi circa 1 ora e mezzo di allenamento tra cyclette e macchinari a seconda del programma che ci invia lo staff. Nel tempo libero guardo tantissimi film, gioco con il mio bambino o faccio qualche partita alla play“.

SULL’ESPERIENZA NEL CALCIO ITALIANO: “Il calcio italiano mi manca moltissimo, sono cresciuto in Italia con la Lazio e poi ho passato anche un anno intensissimo con l’Inter ma sono contento di essere venuto qui al Monaco perchè mi piace conoscere nuove persone, nuove lingue ecc. In futuro non escludo che io possa ritornare in Italia e non nego che le offerte non mancano. L’anno in cui sono andato via dalla Lazio sono stato molto vicino alla Juventus però poi il trasferimento non si è concretizzato“.

RICORDI ALL’INTER: “Mi è dispiaciuto che l’avventura nerazzurra sia durata solo un anno perchè avevo in mente di restarci per più tempo, ma non escludo che un giorno le strade potranno rincontrarsi. Sono rimasto in contatto con tutti quanti, è stata al di la di tutto un’esperienza fantastica con un gruppo meraviglioso; ho mantenuto un rapporto speciale con Candreva, D’Ambrosio e Gagliardini“.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

QUIZ – Cinque coppie di interisti, chi è nato prima?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy