Lautaro scalpita: “Ho già parlato con Conte, sono pronto. Vi svelo chi mi piace di più tra i miei compagni”. Poi la chiosa su Icardi

Lautaro scalpita: “Ho già parlato con Conte, sono pronto. Vi svelo chi mi piace di più tra i miei compagni”. Poi la chiosa su Icardi

Il giocatore è in vacanza e tornerà disponibile a fine mese

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Per il momento è in vacanza, Lautaro Martinez, ma il pensiero fisso – oltre a quel po’ di meritato relax che ancora gli rimane – è l’Inter, la conquista di un posto di rilievo sotto la guida di Antonio Conte. L’obiettivo è impressionare il tecnico, ottenerne la fiducia a partire da quando il Toro si ri-aggregherà alla squadra, a fine mese, ad Appiano Gentile. Intanto, ai microfoni dei canali argentini di Fox Sports, Lautaro Martinez ha rilasciato qualche dichiarazione interessante sulla sua esperienza interista.

Inter – “Mi trovo molto bene all’Inter, sono felice qui. Ho già parlato con Conte e sono pronto per le sfide che affronteremo quest’anno. Un giocatore che mi piace? Milan Skriniar. Mi piace molto. La questione Icardi? Non ho potuto parlare con lui in questi giorni”, ha chiosato.

Copa America – “Il livello è stato dal basso verso l’alto, ma finisce per essere una Coppa molto positiva per molti ragazzi che hanno indossato la maglia per la prima volta, e questo è molto importante, dobbiamo continuare a lavorare per tornare in alto. Sono venuto per dare il meglio di me e mi sono ritrovato a giocare parecchi minuti e con la possibilità di fare qualche gol”.

VAR –  “Le cose non erano chiare, in alcune situazioni siamo stati penalizzati. Sono contento di quello che abbiamo fatto, abbiamo raggiunto un importante terzo posto anche se avremmo voluto giocare la finale”.

Scaloni – “Per me è molto importante che lui prosegua con la Seleccion, dal primo momento si è comportato bene con noi, è molto diretto, sa cosa dire, è chiaro con quello che chiede e ha guidato il gruppo nel modo migliore, ci sentiamo a nostro agio con lui. Si parla sempre di progetti, dobbiamo fermare la palla e mettere la Seleccion come priorità e dobbiamo tornare ad essere una potenza, vincere trofei. Rabbia dopo la sostituzione? Era un misto di cose, mi sono arrabbiato con me stesso perché mi mancava un colpo di testa prima di uscire, e stavo giocando bene, sono cose che noi giocatori dobbiamo controllare sul campo, ma a volte costa”.

Ultimo Mondiale – “Avevo l’illusione di andare, ero ad un ottimo livello, Sampaoli è venuto a vedermi. Abbiamo parlato ma, beh, sappiamo tutti come è finita, non mi ha mai chiamato per dirmi perché non mi ha preso”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.000 interisti!

Mercato – Inter, Lukaku l’unico nome chiesto da Conte: contatti quotidiani con Pastorello. E quel dettaglio sui piani B

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Raf64 - 4 settimane fa

    Buongiorno, oggi ho visto Manchester United-Inter e devo dire che Conte avrà da lavorare a lungo e duramente! Premetto, sono Interista da 50 anni! Spero vivamente che Conte riesca a mettere in “riga” tutti, compreso la Società! I giocatori quando entrano in campo DEVONO DARE IL 110%, sono pagati per questo! La Società dovrà metter mano al portafoglio se vorrà arrivare a puntare alto!!! E poi lasciare a Conte dirigere la nave.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy