L’Inter affronta Berardi, l’amore mai sbocciato

L’Inter affronta Berardi, l’amore mai sbocciato

L’attaccante del Sassuolo è stato cercato più volte dall’Inter

di Simone Tortoriello, @simonzibon
intervista carnevali

L’Inter e Domenico Berardi si sono corteggiati per un paio di anni, fra l’estate 2014 e quella 2016, rimanendo poi in contatto anche nei mesi successivi. Un flirt, più che un amore, mai sbocciato per svariati motivi. Uno di quei classici rapporti da “vorrei, ma non posso”, perché Berardi all’Inter e al suo ds, Piero Ausilio, piaceva, ma tanto; e lo stesso attaccante calabrese, per i colori nerazzurri, ha sempre avuto una passione viscerale, fin da quando era bambino. Insomma, c’erano tutte le premesse per trasformare questo feeling in qualcosa di più, ma l’affare non si è mai concretizzato. Anzi, pare che l’Inter non abbia mai presentato un’offerta scritta al Sassuolo perché conscia della forte volontà del patron della squadra emiliana. Giorgio Squinzi, infatti, ha sempre ritenuto Berardi incedibile (la richiesta per sedersi a trattare era di 40-50 milioni), un gioiello da preservare a qualunque costo e su cui costruire un Sassuolo che, nell’idea del numero uno di Mapei, doveva un giorno arrivare persino a lottare per la zona Champions. L’estate scorsa, con l’approdo di Spalletti, l’Inter ha smesso di sondare il terreno per Berardi e oggi, nonostante il ds nerazzurro stia cercando un esterno d’attacco di piede mancino (Marlos, Romero, Lamela e Verdi i nomi più in voga), pare che le cose siano rimaste tali, anche perché Berardi non ha di certo disputato un grande campionato.

CHAMPIONS – Che Berardi torni o meno a essere un uomo mercato – anche il suo mentore Di Francesco sembra aver virato su altri obiettivi – sabato sera, comunque sia, l’Inter lo avrà di fronte come avversario e ad Appiano Gentile sono tutt’altro che tranquilli. Perché se è vero che l’Inter ha bisogno innanzitutto di vincere, ma anche di segnare diversi gol per cercare di avvicinarsi ulteriormente alla Lazio anche sul fronte differenza reti, non bisogna dimenticare che il Sassuolo sarà libero da determinate pressioni avendo già raggiunto la salvezza. Oltretutto gli emiliani nella loro storia in A hanno sì perso due gare per 7-0 con l’Inter, ma in nove confronti totali, hanno ottenuto ben cinque successi, vincendo le ultime due sfide a Milano; una – quella del 10 gennaio 2016 -, risolta proprio da un gol su rigore di Berardi nei minuti di recupero.

(TuttoSport)

LEGGI ANCHE- BROZOVIC, FUTURO LONTANO DA MILANO?

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

LAUTARO MARTINEZ INARRESTABILE: ALTRO GOL PER “EL TORO”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy