Marotta al Corriere della Sera: “Campionato falsato, ora si giocherà sempre a porte aperte”

Marotta al Corriere della Sera: “Campionato falsato, ora si giocherà sempre a porte aperte”

L’amministratore delegato dell’Inter è un fiume in piena

di Davide Ricci, @davide_r22

Non è andata giù a Beppe Marotta e all’Inter la decisione della Lega Calcio di rinviare il big match che era in programma questa sera all’Allianz Stadium contro la Juventus. Dopo le parole di ieri a Sky Sport con toni decisamente bassi, questa mattina l’amministratore delegato alza decisamente la voce e spara a zero contro la decisione. Queste le sue parole al Corriere della Sera:

RITARDO DEL RINVIO – Certo che sì. Il campionato così è falsato, bisogna garantirne la regolarità, salvaguardando la corretta competitività. Lascia sconcertati una decisione così a poche ore dal match: è molto grave. Il governo ci dà delle direttive ma il calcio ha le sue regole, e la Lega Serie A non può decidere in questo modo così caotico. Giocare a porte chiuse sarebbe stato un pessimo spot, ma la catena decisionale è stata tutta sbagliata”.

PRESSIONI JUVENTUS – “Non mi interessa. Il mio rimprovero va al presidente Dal Pino che ha deciso senza riunire un consiglio straordinario, senza sentire nessuno: è sbagliato. Bisognava salvaguardare il campionato altrimenti escono certi discorsi”.

CAMPIONATO FALSATO – “C’è un’alterazione degli equilibri, è lampante. E’ tutto stravolto: allenamenti, forma fisica e psicologica delle squadre. E’ diverso scendere in campo con un distacco minimo o più ampio. Bisognava rinviare tutta questa giornata”.

PARTITE A PORTE CHIUSE – “Il tutto è stato affrontato con grande leggerezza, lo strumento delle porte chiuse doveva e poteva essere usato”.

PROSSIMA GIORNATA – “Le porte chiuse sono morte. Cinque partite sono state rinviate per non giocare senza pubblico, perché domenica prossima chi gioca in casa dovrebbe accettare a giocare a porte chiuse? Se si gioca ora lo si farà a porte aperte”.

CAMPIONATO INTERROTTO – “Il rischio di chiusura della Serie A esiste. Non ci sono più date, il calendario è troppo fitto. E’ stato fatto un caos e lo ribadisco: bisogna scendere da 20 a 18 squadre”.


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Dal Pino (pres. Lega) risponde a Marotta: “L’Inter ha rifiutato di giocare domani, non parli di sportività. Niente drammi”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy